Ogm: Per Zaia i prodotti Ogm non sono la risposta concreta alla fame nel mondo

Roma – “Personalmente sono totalmente contrario agli Ogm, ma il governo ancora non si è espresso sul tema”. Lo ha detto il ministro delle Politiche Agricole Alimentari e
Forestali Luca Zaia al termine dell’incontro con il direttore generale della Fao Jacques Diouf. Tuttavia “la fame nel mondo – ha sottolineato Zaia – non è risolvibile con gli
Ogm; chi lo dice ha dietro altre motivazioni”.

Tra le soluzioni alla fame nel mondo, individuate dal ministro, c’é quella “di portare l’acqua, come sta facendo la stessa Fao. Nonché di mettere al centro del dibattito
politico l’agricoltura e i contadini, come faremo al primo vertice dei ministri dell’Agricoltura dei paesi G8 che si svolgerà per la prima volta in Italia, a Cison di Valmarino
(Treviso) dal 18 al 20 aprile”.

 “Il Governo eviti una chiusura ideologica sugli Ogm e non guardi con sospetto allo sviluppo tecnologico, ma segua la via pragmatica che molti membri del G8 dell’agricoltura hanno
fatto propria”. Lo afferma Benedetto Della Vedova presidente dei riformatori liberali e deputato del Pdl dopo le dichiarazioni del Ministro dell’agricoltura Luca Zaia che ha ribadito la
sua personale contrarietà all’uso degli organismi geneticamente modificati.

“Ha ragione il ministro Zaia – afferma Della Vedova – quando dice che la fame nei paesi poveri si risolve con gesti concreti, a partire da una più efficiente distribuzione
dell’acqua. Ma il ministro dell’Agricoltura non può negare che la diffusione di tecniche in grado di migliorare e aumentare l’offerta di prodotti agricoli è l’unica via
che consentirebbe l’accesso al cibo per centinaia di milioni di persone nel mondo, oltre ad essere una leva strategica per la tutela dell’ambiente”.

“La linea della maggioranza in tema di Ogm è ondivaga e lo dimostrano i continui distinguo che seguono alle dichiarazioni del ministro Zaia. Oggi è la volta di autorevoli
deputati del Pdl, altre volte è stato lo stesso Berlusconi a dover correggere il ministro”. Così il capogruppo del Pd nella commissione Agricoltura della Camera, Nicodemo
Oliverio, commentando le reazioni alle dichiarazioni di oggi del Ministro delle Politiche agricole, Luca Zaia.

“Davanti a tutti questi continui distinguo e a queste incertezze – afferma Oliverio – chiediamo di sapere con esattezza cosa pensa esattamente la maggioranza e il Governo in materia di
Ogm. E’ un chiarimento indispensabile per comprendere come il governo vorrà intervenire per rilanciare il settore agricolo. Un uso affrettato degli Ogm nelle nostre campagne
rischia, infatti, di compromettere i punti di forza dell’agroalimentare italiano che sono proprio la tipicità, la qualità e l’originalità dei prodotti. A questo –
conclude – si sommano le tante preoccupazioni per gli effetti ancora sconosciuti sulla sicurezza alimentare dei cittadini, che per noi resta il valore fondamentale da salvaguardare
nell’azione politica”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento