Occupazione: attuativa la convenzione per i soggetti deboli abruzzesi

Abruzzo – E’ stato firmato a palazzo Centi, all’Aquila, l’Accordo attuativo della Convenzione sottoscritta lo scorso 16 maggio che prevede nuove forme di collaborazioni per favorire
l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro di soggetti particolarmente svantaggiati (immigrati, disabili, giovani, donne, ex detenuti ed over 50).

A siglare l’Accordo, il presidente della Giunta regionale, Ottaviano Del Turco, l’assessore provinciale al Lavoro, Ermanno Giorgi, l’ordinario della Diocesi dell’Aquila, mons, Giuseppe
Molinari, e l’amministratore delegato di Italia Lavoro, Natale Forlani. La Convenzione prevede un contributo da parte della Regione di 100 mila euro, l’attivazione di uno Sportello da parte
della Provincia dell’Aquila, una funzione di raccordo e consiglio da parte della Diocesi, la disponibilità di risorse strutturali e formative da parte di Italia Lavoro. Con questa firma,
il progetto comincia a vedere concretamente la luce. I primi a beneficiarne saranno le assistenti familiari in cerca di lavoro, italiane e straniere con regolare permesso di soggiorno.
Seguiranno le altre categorie fragili.

Leggi Anche
Scrivi un commento