Newsfood.com intervista Mr. Liu Jianjun, Direttore Generale del China Foreign Trade Center

Newsfood.com intervista Mr. Liu Jianjun, Direttore Generale del China Foreign Trade Center

Milano,12 giugno 2012, The Westin Palace: seconda presentazione ufficiale in Italia con l’evento “Win-Win Cooperation, Opportunità senza confini”, presenti le maggiori autorità
cinesi, aziende nazionali e i membri della stampa economica e specializzata.

Sono intervenuti ospiti di spicco, come Mr. Wang Zhiping, Direttore Generale del China Foreign Trade Center, i relatori Ms. Liang Hui, Console Generale Cinese a Milano, che ha illustrato lo
status del commercio bilaterale italo-cinese e i suoi prossimi sviluppi, e Mr. Liu Jianjun, Direttore Generale Deputato del China Foreign Trade Center, che ha illustrato i grandi numeri e i plus
della Fiera di Importazione ed Esportazione della Cina, e Rita Fatiguso, giornalista de Il Sole 24 Ore, come moderatrice.

Mr. Liu Jianjun, quali sono i maggiori plus di Canton Fair rispetto ad altre fiere ed esposizioni commerciali nel mondo?

Mr. Liu Jianjun:
Il primo vantaggio riguarda la parte dei fornitori cinesi, quindi di coloro che esporranno i prodotti cinesi all’estero, gli importatori stranieri quando vengono a visitare la Fiera di Canton
trovano i migliori prodotti della Cina perché i 24.000 espositori  sono stati selezionati sulla base di circa 100 mila imprese che hanno fatto domanda.
E invece su quello che per noi si chiama importazione le imprese straniere, quando arrivano da noi, possono venire in contatto sia con le imprese cinesi sia con quelle del mondo che vi arrivano
per partecipare oppure per esporre, quindi è una grande opportunità in questo senso.
 Per quanto riguarda la tutela dei diritti di proprietà intellettuale noi abbiamo una serie di procedure ben studiate per proteggere i diritti degli espositori, perché siamo la
prima fiera cinese ad averle adottate insieme a un ente cinese che si occupa appunto di tutela in tale settore; abbiamo la possibilità di fornire sul posto allo stand un servizio di
tutela, di aiuto e assistenza alle imprese.
Una grande differenza rispetto ad altre fiere è che attraverso la conoscenza reciproca tra le persone, gli espositori e i visitatori, noi riusciamo a trasmettere valori dell’amicizia e
della conoscenza umana che favorisce alla creazione di fiducia e quindi la possibilità di fare affari, perché è un luogo questo dove gli uni si possono incontrare con gli
altri ovvero stranieri con cinesi e stranieri con stranieri.

Com’è nata l’idea di costituire il Product Design and Trade Promotion Center (PDC) e quali sono i suoi risultati?

Mr. Liu Jianjun:
Il PDC è nato grazie a una necessità della nostra Fiera da affrontare: tra le 24.000 imprese di espositori una buona parte di questi sono PMI, circa 11.000 cinesi che hanno la
necessità di conoscere il mercato straniero per la strategia di mercato che dovrebbero adottare per la gestione del market e per il design industriale. Quindi davanti a questa esigenza noi
abbiamo deciso di progettare il PDC a partire dalla 109° edizione della Fiera di Canton, che è una struttura dove un migliaio di imprese possono incontrare imprese come Siredo,
italiana, che è stata molto rappresentativa, ma anche imprese provenienti dalla Spagna, Italia, Stati Uniti d’America  e dalla Francia. Da Taiwan a Hong Kong alla Korea e Giappone in
una modalità di vis-à-vis e non attraverso internet e quindi è molto più facile creare uno scambio di fiducia. Sono degli scambi che avvengono durante ma anche post
fiera tra le varie edizioni, in modo tale che possono arrivare alla fiera con dei nuovi prodotti da immettere nel mercato oltre mare. Grande soddisfazione, ci sentiamo orgogliosi di aver fondato
questo centro, perché rispondendo a questo tipo di necessità vediamo che aumenta  sempre di più e sempre più imprese vogliono entrarvi, squadre di design vogliono
entrarvi.
 
Durante la terza fase della Fiera, dal 31 ottobre al 4 novembre nel Padiglione Internazionale, ci sarà un’area dedicata al food: quali sono le opportunità per le società
italiane del settore alimentare che vengono ad esporre a Canton?

Mr. Liu Jianjun:
Questo PDC aiuta moltissimo le PMI cinesi di eccellenza nelle loro attività di riconversione e sviluppo. Noi abbiamo un grande interesse per i mobili italiani, per il vino, i liquori, il
cibo e le bellezze umane, ragazzi e ragazze, però in particolare per il cibo e i liquori, sono legati e nella terza fase tra il 2007 e 2012 abbiamo sempre continuato a dare il benvenuto ai
prodotti legate al cibo. Delle imprese americane del vino rosso o altre imprese del Giappone o Korea sono riuscite a entrare in Cina grazie alla Fiera di Canton. Perché c’è un
grande interesse. Mi auspico che molti produttori italiani possano venire in Cina ed esporre i prodotti del settore alimentare. La Fiera di Canton non è l’unica perché ci sono in
Cina altre fiere più specializzate nel cibo ma sicuramente quello che ha un livello più alto perché è governativo è quello che ha una maggiore tutela dei
diritti di origine controllata per i prodotti italiani.
Proprio adesso che la Cina ha vissuto momenti di scandalo per mancanza di serietà da parte di enti adibiti alla sicurezza alimentare in questo momento si aprono delle opportunità
per i prodotti italiani. Bisogna considerare però che una serie di controlli sono già previsti in Cina ma sicuramente il processo di tutela dei prodotti alimentari è diverso
in Europa e in particolare in Italia. Perché?
Per poter armonizzare queste regole e quindi permettere ai prodotti di circolare liberamente  serve del tempo ed è giusto un processo naturale, ma immagino che la credibilità
ovvero se i prodotti provengono da aziende che hanno nome e credibilità questo processo verrà superato con maggiore facilità.

Per informazioni:
Ufficio Stampa CHILI PR
02 76281152 – press@chilipr.i

Organizzatore: China Foreign Trade Center (CFTC)
Indirizzo: Via Yuejiang Zhong n. 382, Guangzhou
C.A.P: 510335
Tel: 4000-888-999 (chiamare in Cina)
       0086-20-28-888-999 (chiamare dall’estero)
Fax: 86-20-28-395-166
www.cantonfair.org.cn
E-mail: info@cantonfair.org.cn

Giuseppe Danielli
Direttore Newsfood.com

IL comunicato stampa ufficiale:

WIN-WIN COOPERATION, OPPORTUNITÀ SENZA CONFINI

Le maggiori autorità cinesi alla Conferenza Stampa di presentazione della
112° Fiera di Canton, il 12 giugno a Milano

Fiera di Importazione ed Esportazione della Cina: Canton Fair si conferma piattaforma internazionale di opportunità commerciali

La Fiera di Importazione ed Esportazione della Cina è la più grande manifestazione di Import-Export a livello internazionale degli ultimi dieci anni per dimensioni, settori
merceologici, numero di espositori e buyer: al via in ottobre la 112° edizione di quella che viene correntemente definita Canton Fair, la Fiera di Canton.

Seconda presentazione ufficiale in Italia con l’evento “Win-Win Cooperation, Opportunità senza confini”, il 12 giugno 2012 al The Westin Palace di Milano: presenti le maggiori
autorità cinesi, aziende nazionali e i membri della stampa economica e specializzata.

Sono intervenuti ospiti di spicco, come Mr. Wang Zhiping, Direttore Generale del China Foreign Trade Center, i relatori Ms. Liang Hui, Console Generale Cinese a Milano, che ha illustrato lo
status del commercio bilaterale italo-cinese e i suoi prossimi sviluppi, e Mr. Liu Jianjun, Direttore Generale Deputato del China Foreign Trade Center, che ha illustrato i grandi numeri e i plus
della Fiera di Importazione ed Esportazione della Cina, e Rita Fatiguso, giornalista de Il Sole 24 Ore, come moderatrice.

Ha presentato la propria esperienza diretta alla 111° edizione della Fiera Edoardo Brianzi, CEO di Bimar SpA, azienda italiana d’eccellenza nella produzione e commercializzazione di piccoli
elettrodomestici e apparecchi per la cottura, il riscaldamento e la ventilazione, e della neo-nata Siredo Srl, dedicata al design Made in Italy: entrambe hanno beneficiato dei plus di Canton
Fair, vetrina privilegiata di esposizione, scambio e incontro.  

“Cina e Italia possono essere considerati partner strategici di un nuovo momento storico: la collaborazione italo-cinese sta vivendo una fase di grande vivacità e apertura, realizzando a
pieno le sue potenzialità – ha commentato il Console Generale Liang Hui – la Cina è il 1° partner commerciale dell’Italia in Asia, mentre l’Italia è il 5° partner
commerciale della Cina in Europa. I numeri sono sbalorditivi: basti pensare che il volume del commercio bilaterale tra i due Stati nel 2011 si è attestato a 51 miliardi e 280 milioni di
dollari, mentre gli investimenti delle imprese italiane in Cina hanno toccato i 5 miliardi e 500 milioni di dollari”.

“Da gennaio 2012 a oggi, la bilancia degli scambi italo-cinesi ha conosciuto un calo del 20,8% a causa della crisi che interessa l’Europa, ma sono percepibili timide tendenze al miglioramento e
la Cina ha fiducia nella capacità del Governo italiano di far fronte con successo alle attuali difficoltà” ha continuato il Console.

In un panorama economico d’incertezza e instabilità, rafforzare la cooperazione economica e commerciale internazionale attraverso una piattaforma quale la Fiera di Canton è una
strategia vincente. Un’occasione unica, infatti, sia per espositori sia per buyer: questi ultimi possono prendere visione di prodotti di marchi globalmente noti ma anche emergenti, che tagliano
trasversalmente tanto i settori merceologici quanto la provenienza geografica.

“Le cifre relative alla 111° edizione di Canton Fair indicano uno sviluppo costante: 210.833 i buyer, da 213 Paesi e Regioni, di cui 3.319 italiani, oltre 24.000 società espositrici su
una superficie di 1,16 milioni di mq, per un volume d’affari di oltre 36 miliardi di dollari USA – ha spiegato Mr. Liu Jianjun, Direttore Generale Deputato del China Foreign Trade Center – Questo
anche grazie all’attività di comunicazione della Fiera: nell’era dell’informazione, Canton guarda con grande attenzione al mondo dei media, come spinta promozionale per lo sviluppo delle
imprese. Ci auguriamo che molte altre aziende italiane vorranno partecipare alla 112° edizione, per cogliere le opportunità offerte dalla Fiera di Importazione ed Esportazione della
Cina”.

Promossa dal Ministero del Commercio Cinese e dal Governo Popolare della Provincia di Guangdong, Canton Fair è organizzata dal China Foreign Trade Center di Guangzhou, fin dal 1957 la
Fiera di Canton si svolge due volte l’anno: l’edizione autunnale 2012 avrà luogo tra il 15 ottobre e il 4 novembre in tre fasi successive, differenziate a seconda del Padiglione e dei
settori merceologici (elettronica, illuminazione, veicoli e ricambi, macchinari, prodotti edili e chimici, beni di consumo, food, articoli da regalo, arredamento e complementi per la casa,
tessile e abbigliamento, calzature, pelletteria, medicinali).

Dal 2002, anno della 101° edizione, in aggiunta allo “storico” Padiglione Nazionale, la Fiera si è dotata di un Padiglione Internazionale: qui, espositori di tutto il mondo possono
godere di una vetrina privilegiata per il proprio brand e i propri prodotti. Inoltre, dal 2009 è stato inaugurato il Product Design and Trade Promotion Center (PDC): piattaforma per
istituti internazionali di design e imprese manifatturiere Cinesi, il PDC organizza vari eventi tra cui mostre e forum sul design e incontri dedicati a diverse categorie di prodotti in differenti
fasi della Fiera, e ha già attirato l’attenzione di oltre 120 designer da 32 istituti da 10 Paesi e Regioni.

“Come azienda italiana che si occupa di design, abbiamo voluto portare a Canton Fair l’essenza del Made in Italy, sia dal punto di vista professionale sia come “italianità”, grazie a uno
stand moderno e interattivo, ma anche attraverso momenti di incontro con la tradizione gastronomica italiana. Occuparsi di design significa, infatti, esportare cultura, novità e know-how a
tutto tondo – ha illustrato Edoardo Brianzi, CEO di Bimar SpA e Siredo Srl – La Fiera è stata un’occasione unica per mostrare i nostri prodotti a un pubblico vastissimo: abbiamo triplicato
le visite rispetto a una fiera europea, con affluenza ininterrotta per tutti i 5 giorni, e abbiamo potuto incontrare in un unico luogo i nostri fornitori provenienti da tutto il mondo”.

La location della Fiera è il futuristico Complex di Esposizione della Fiera di Importazione ed Esportazione della Cina a Guongzhou, nel sud-est del territorio cinese, vicino ad Hong Kong,
una superficie di 1.160.000 mq per un totale di circa 58.700 stand, in continua espansione.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento