New York: Meta preferita da milioni di visitatori da tutto il mondo

New York: Meta preferita da milioni di visitatori da tutto il mondo

Milano – Il sindaco Michael R. Bloomberg, l’assessore allo Sviluppo Economico Robert K. Steel ed il CEO di NYC & Company George Fertitta hanno annunciato il nuovo record di visitatori
segnato dalla città di New York, che ha accolto nell’anno appena concluso 48,7 milioni di visitatori. Questa crescita del 6,8 % rispetto al 2009 supera ogni aspettativa e permette
alla città di restare in corsa per l’obiettivo di raggiungere i 50 milioni di visitatori all’anno entro il 2012, obiettivo fissato dall’Amministrazione Bloomberg nel 2007, prima che la
recessione ridefinisse le prospettive di crescita.

6.600 i cittadini di New York che lo scorso anno hanno trovato lavoro nell’industria ricettiva, raggiungendo la cifra più alta di operatori mai registrata.

Nel 2010 New York ha anche stabilito un record per quanto riguarda le nuove camere d’albergo e camere vendute così come è cresciuta la partecipazione a eventi culturali.

All’annuncio del sindaco Bloomberg presso il Brooklyn Botanic Garden di Brooklyn hanno presenziato il Presidente del distretto di Brooklyn Marty Markowitz, il membro del Consiglio Karen
Koslowitz e il Presidente del Brooklyn Botanic Garden Scot Medbury.

“Lo scorso anno è stato l’anno di maggior successo per il turismo a New York, siamo decisamente sulla giusta strada per raggiungere l’obiettivo di attrarre 50 milioni di
visitatori l’anno”, ha dichiarato il sindaco Bloomberg. “La forza della nostra industria del turismo è uno dei motivi per cui New York ha accusato meno la recessione rispetto ad altre
città del paese, ed è ancora oggi uno dei principali motivi per cui stiamo continuando a crescere più rapidamente di altre città. I 31 miliardi che i turisti hanno
speso tra i cinque distretti della città hanno supportato i nostri ristoranti, negozi, alberghi e le nostre istituzioni culturali. Siamo costantemente alla ricerca di modi nuovi per
rafforzare e diversificare la nostra economia, e dare slancio all’industria del turismo è un passo importante in questa direzione.”

Nonostante la recessione, i dati del turismo a New York sono inequivocabilmente positivi:

  • 48,7 milioni di persone hanno visitato New York City, superando la proiezione di 47,5 milioni;
  • 39 milioni dei visitatori provenivano dagli Stati Uniti e 9,7 milioni dall’estero (entrambi sono dati record);
  • Il settore turismo ha aggiunto 6.600 posti di lavoro in tutte le categorie: l’industria impiega la maggior parte del personale in estate, e lo scorso luglio 2010 ha fatto registrare il
    massimo storico di posti di lavoro, pari a 323.200 operatori;
  • 25.700.000 sono stati i pernottamenti venduti, un nuovo record che supera il precedente di 2.000.000;
  • Un totale netto di circa 7.000 nuove camere d’albergo è stato aggiunto all’inventario della City, un aumento del 7% rispetto al 2009;
  • le 1.200 organizzazioni culturali no-profit di New York, che producono circa 18 miliardi in attività economiche legate al turismo, hanno registrato un incremento medio di presenze
    del 5%;
  • le presenze a Broadway in questa stagione superano finora i 7,55 milioni, in crescita del 3,8 per cento rispetto allo stesso momento della scorsa stagione.

Per tutto il 2010, l’amministrazione Bloomberg ha continuato a investire nel settore del turismo e avviare nuovi programmi per attrarre turisti. NYC & Company ha lanciato numerose campagne
(come la NYC Restaurant Week, Fashion’s Night Out, Get More NYC, On the House, Signature Collection Third Night Free e Culture Spot) che hanno contribuito a raggiungere il numero record di
visitatori registrato.

Inoltre, NYC & Company ha lanciato per la prima volta il ‘Live More Tour’ un progetto di collaborazione per rafforzare il turismo e promuovere i viaggi tra New York e Miami, Chicago
e Los Angeles. NYC & Company ha anche presentato le attrazioni nei cinque distretti attraverso la partecipazione a diversi viaggi e convegni, meeting e fiere.

NYC & Company è l’Ente ufficiale per la promozione turistica di New York, il cui obiettivo è dare impulso al turismo in tutta la città. Sotto l’amministrazione
Bloomberg, NYC & Company è diventato un’istituzione dalle alte performance su scala mondiale, con 18 uffici che coprono 25 diversi mercati, dal Nord al Sud America, dall’Europa
all’Asia e all’Australia.

“Abbiamo messo in campo una strategia di marketing che potesse dare risalto alla grandezza di New York e attirare i visitatori. È evidente che questa strategia si è dimostrata
vincente e continua ad esserlo”, ha affermato l’assessore Steel.

“Grazie alle nostre strade sicure, alle nostre fiorenti attrazioni culturali, e ai pittoreschi quartieri unici nel loro genere, i numeri sono stati dalla nostra parte,” ha dichiarato il
Consigliere Christine C. Quinn.

“Quest’anno di grandi successi per il turismo a New York è dovuto in buona parte anche al successo di Brooklyn come destinazione prediletta da milioni di visitatori da tutto il mondo”,
ha detto il Presidente del distretto di Brooklyn Markowitz. “Brooklyn è orgogliosa di ospitare tutti, da tutto il mondo, con le nostre attrazioni culturali uniche, una scena musicale in
continuo fermento, quartieri di ogni tipo, da quelli storici a quelli di tendenza, alberghi di lusso e hotel per ogni tasca, ristoranti fantastici, negozi e, naturalmente, meraviglie come
Prospect Park, Coney Island e il nuovo spettacolare Brooklyn Bridge Park. Mi piace dire che Brooklyn ha tutto, ma se i visitatori desiderano fare anche un giro a Manhattan sono d’accordo – e, a
giudicare da questi numeri da record, molti di loro lo fanno! ”

“Molte persone non capiscono quanto sia importante il turismo per New York “, ha affermato il CEO di NYC & Company George Fertitta. “Ogni visitatore della nostra città, contribuisce
a sostenere i nostri alberghi, ristoranti, negozi e attrazioni e, soprattutto, contribuisce a far crescere la nostra forza lavoro. NYC & Company è molto orgoglioso del contributo
apportato al turismo lo scorso anno e stiamo lavorando per il traguardo del 2012.”

La cultura è ancora la spina dorsale dell’industria del turismo, e tanto il tango del Queens quanto le tigri del Bronx continuano ad attirare turisti da tutto il pianeta. “Sono
particolarmente soddisfatta nel vedere che le istituzioni culturali della nostra città registrano una crescita delle partecipazioni su tutta la linea,” afferma il Presidente del
Metropolitan Museum of Art e NYC & Company Chairman Emily Rafferty. “I nostri musei, gallerie e altre attrazioni sono una parte essenziale del tessuto della città di New York e la
loro vitalità è essenziale per una costante crescita del turismo e per garantirne il successo.”

www.nycgo.com/italian

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento