Nel 2030 la depressione sarà una super pandemia

Nel 2030 la depressione sarà una super pandemia

Il monito arriva dall’Oms: tra pochi anni, la vera super-pandemia sarà la depressione. Per gli esperti dell’OMS, tale malattia aumenterà di diffusione fino diventare il primo
ostacolo (e la più grande fonte di spesa) per la Sanità pubblica.

Oggi le stime parlano di 450 milioni di malati. In Italia, secondo le indagini dell’Osservatorio nazionale salute donna in collaborazione con Progetto Itaca, il male di vivere tocca 15 milioni
di persone, pari al 25% della popolazione. E’ la prima causa di disfunzionalità tra i 14 ed i 44 anni d’età, preferisce le donne ed è in costante aumento.

Per i medici, si tratta di un problema grave e sottostimato, che nella maggior parte dei Paesi industrializzati ottiene solo il 2% del budget destinato alla salute pubblica.
Ma tale sottostima fa solo il gioco della malattia: gli psicologi dell’Oms sottolineano come la depressione sia ormai un’epidemia silenziosa, causa di 800.000 morti l’anno, concentrati
nell’Europa dell’est.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento