Nel 2008 la cultura fa rotta verso Nord!

Liverpool , culla della musica pop, e Stavanger , nota per i suoi festival, hanno poco in comune, ma ambedue si distinguono per la qualità del programma che hanno preparato per svolgere
degnamente il ruolo di capitale europea della cultura .

«Open Port», l’ambizioso programma presentato da Stavanger, spazia dall’architettura alla letteratura e dalla musica alle arti visive, riunendo artisti di ogni provenienza, attivi
sulla scena nazionale e internazionale. Nel segno dell’apertura e della libertà di espressione, Stavanger 2008 vuole essere accessibile a ogni genere di pubblico.

Liverpool, dal canto suo, organizzerà circa 350 manifestazioni , per la maggior parte gratuite, in cui troveranno spazio l’arte, l’architettura, la danza, il cinema, la cucina e il
teatro. Liverpool 2008 conta di attrarre un milione di persone provenienti da sessanta paesi di tutto il mondo.

Appuntamento al 12 gennaio per i due eventi inaugurali dell’anno, particolarmente ricchi. Liverpool darà inizio alla festa con lo spettacolo «Liverpool – The Musical», con la
partecipazione di Ringo Starr, l’ex-Beatles, e di Dave Stewart, del gruppo Eurythmics, che segnerà contemporaneamente l’apertura ufficiale del nuovo impianto della Liverpool Arena,
situato nel Merseyside. Stavanger darà invece spazio alla contea di Rogaland, invitando tutti i suoi comuni a presentare una attività tematica.

Avviato nel 1985 per contribuire a ravvicinare i popoli d’Europa, il progetto «Capitale europea della cultura» assume un particolare significato nel 2008, proclamato Anno europeo
del dialogo interculturale .

Leggi Anche
Scrivi un commento