Napoli: «Sindaci campani, prima gli interessi dello Stato»

«Ai sindaci della Campania rivolgo un appello da ex sindaco: quando indossate la fascia tricolore, ricordatevi di non essere soltanto i rappresentanti della vostra comunità ma di
essere anche i rappresentanti dello Stato sul territorio, lo dico da ex sindaco: non possiamo illuderci di mettere in salvo il nostro giardino se tutto intorno va alla malora».

«Se qualche sindaco pensa di salvare la sua comunità o le sue fortune personali impedendo di aprire una discarica, sappia che fa un calcolo miope e sbagliato». Lo ha
affermato Osvaldo Napoli, deputato del Pdl e vicepresidente Anci.

«Cari sindaci, e’ il momento di anteporre gli interessi di una collettività più grande di quelle di ogni singolo Comune. Le discariche e i termovalorizzatori servono ai
vostri Comuni, alla Campania, ma servono all’Italia. Ritrovarsi con migliaia di disoccupati perché i turisti voltano le spalle alla Campania e alle sue bellezze, non e’ un grande
risultato per società civile ma e’ un buon risultato per la camorra. E’ giunto il momento di dire basta a rivendicazioni campanilistiche. Non esiste la salvezza di un singolo Comune e la
dannazione degli altri. E’ un’illusione pericolosa. I rifiuti sono di tutta la Campania ed e’ sull’intera comunità regionale che ricadono le conseguenze catastrofiche. Ai sindaci della
Campania dico: coraggio, assumete fino in fondo le vostre responsabilità perché quando la gente invoca lo Stato in realtà e’ a voi che si rivolge: siete voi la prima linea
dello Stato».

Leggi Anche
Scrivi un commento