Incenitore della Pollina a Santa Sofia

Bologna – Legambiente Emilia Romagna ha chiesto oggi, con una lettera al Presidente della Provincia e al Sindaco di Santa Sofia, di partecipare alle fasi istruttorie e valutative
riferite alla progettata realizzazione dell’impianto di cui all’oggetto in modo di poter essere messa in grado di conoscere direttamente e valutare compiutamente gli effetti che tale
realizzazione può avere in relazione alla tutela dell’ambiente e della salute.

Come è noto il progetto presentato propone di bruciare della pollina per smaltire un rifiuto organico (oltre 50.000 tonnellate anno) e produrre energia. E’ evidente che la questione
andrà sottoposta ad una valutazione particolarmente accurata a) per quanto riguarda la validità della scelta; per l’ubicazione proposta; per le conseguenze relative alle emissioni
derivanti dalla combustione; per le caratteristiche delle ricadute dei fumi e delle polveri; per gli effetti (in quantità e qualità) del traffico che sarà necessario per il
trasporto del materiale fino all’impianto.

Leggi Anche
Scrivi un commento