Musharaf: «Butto uccisa da terroristi»

Il presidente pachistano Pervez Musharraf ha nuovamente condannato l’assassinio dell’ex premier Benazir Bhutto, attribuendolo a «terroristi». Difesa anche la decisione di rinviare
al 18 febbraio le elezioni politiche nel Paese, definendola «inevitabile» per motivi di ordine pubblico.

In un discorso alla Nazione trasmesso dalla tv di Stato, Musharraf ha definito la morte dell’ex esponente dell’opposizione «una grande tragedia» comunicando inoltre di aver
accettato l’aiuto internazionale per la conduzione delle indagini.

Partito del Popolo – Il Partito del Popolo del Pakistan parteciperà alle elezioni, nonostante le condanna per il rinvio del voto al 18 febbraio. A comunicare la decisione presa
dai vertici dalla formazione che era guidata da Benazir Bhutto è uno dei dirigenti del Ppp, che chiede l’anonimato.

Leggi Anche
Scrivi un commento