FREE REAL TIME DAILY NEWS

Mozzarella regina del Piemonte con Rosario Vecchione del rinomato Caseificio Rosario di Torino

By Redazione

 

Torino – Mozzarelle alla diossina e alla calce, latte boliviano spacciato per nostrano, latte vaccino miscelato o al posto di quello di bufala al cento per cento, come
tradizione (e serietà) comanderebbero.

Inizia purtroppo con le premesse che tutti sanno il viaggio nell’universo della mozzarella, ma noi siamo andati a visitare un produttore serio e competente, che ha fatto della
vera mozzarella d’autore il suo credo, la sua filosofia. Parliamo di quella vera e non taroccata, prodotta con latte di bufala proveniente da allevamenti piemontesi, sicuri e
sanissimi. E’ nato così il ‘mozzarella day’, la giornata di resistenza umana con l’ausilio di uno dei massimi esperti di mozzarella prodotta solo con il
100% di latte di bufala, Rosario Vecchione, esperto mastro casaro, pasticcere a riposo e titolare del prestigioso Caseificio Rosario di Torino, struttura d’avanguardia per la
mozzarella e per una lunga serie di golosi formaggi, tutti rigorosamente prodotti a mano da latte di bufala al cento per cento.

Abbiamo degustato la mozzarella migliore del mondo (nostro il giudizio libero e fazioso), e visitato una struttura leader, ben lontana dalle problematiche della mozzarella campana dop,
oggi travolta dallo ‘scandalo monnezza’ e dall’inquinamento da rifiuti tossici.

Cosa fare per ripartire sotto le bandiere della qualità? “Dopo il metanolo, il vino ha avuto il suo apice: cambiamo pagina anche per la mozzarella”, dice il signor
Rosario, fornitore di casa Berlusconi e di altri vip in Italia e all’estero.

Parte dal Caseificio Rosario in via Pietro Cossa 293 a Torino, dotato di un ampio parcheggio sul retro, con lo stabilimento ben visibile sulla strada, la filiera, la
tracciabilità di questo meraviglioso gioiello italiano, a cui è seguita la partenza in pullman per Caraglio, frazione Paschera San Defendente, per la visita
all’allevamento di bufale –imperdibile lo spettacolo della mungitura di questi imponenti e bellissimi animali.

Al ritorno è seguita la riunione conviviale all’arioso e adiacente ristorante ‘Il Mattarello’, patron Corrado Martone, chef e barman Aibes,  che ha cucinato ‘alla lampada’ (cioè sotto i nostri occhi) una cena dall’antipasto al dolce con
un unico comun denominatore: la mozzarella, i formaggi e le squisite carni di bufala ‘targate’ Rosario.

Al termine della serata, e per premiare il lavoro serio e corretto svolto da decenni da questa famiglia di imprenditori di origine napoletana nel loro caseificio modello, i giornalisti
enogastronomici presenti hanno consegnato a Roberto Vecchione e ai suoi famigliari gli attestati di qualità e il premio della stampa per la mozzarella migliore del Piemonte, fra
le migliori del mondo!

Caseificio Rosario,
via Pietro Cossa, 293
Torino
telefono 011 7381660
numero verde gratuito 800 838380

Ristopizzeria
Il Mattarello
via Pietro Cossa, 293
Torino

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: