Morti bianche: costituito comitato fondo vittime in Umbria

Perugia – La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore alle politiche sociali, Damiano Stufara, ha deciso la costituzione del «Comitato regionale per il fondo di
emergenza incidenti del lavoro», il Comitato avrà il compito di «gestire» le risorse del Fondo costituito ai sensi dalla legge regionale 1 del febbraio 2008 (prevede
contributi finanziari per le famiglie delle vittime) e di promuovere, insieme ad altre istituzioni e organismi, compagne di informazione e sensibilizzazione per combattere il fenomeno degli
incidenti sul lavoro.

«Con la costituzione del Comitato entra in funzione in Umbria, prima fra le regioni italiane, uno strumento di civiltà – ha commentato l’assessore regionale alle politiche sociali,
Damiano Stufara – La lotta ad arginare il drammatico fenomeno delle morti sul lavoro non può farci esimere di alleviare le difficoltà di quelle famiglie che si trovano a vivere
questo dramma. L’ampiezza del Comitato testimonia l’unanime volontà della società civile regionale di affrontare la problematica».

Il Comitato sarà presieduto dall’assessore regionale alle politiche sociali, nella veste di delegato dal Presidente della Regione. I membri del Comitato non percepiranno alcun
emolumento. Esso sarà così composto: Rita Zampolini, in rappresentanza di «Associazione Nazionale Comuni Italiani»; Luca Baldelli in rappresentanza di «Unione
Province Italiane – Associazione dell’Umbria» (UPI); Sergio Mirimao, in rappresentanza di CGIL; Pierluigi Bruschi, in rappresentanza di CISL; Roberto Silvestri, in rappresentanza di UIL;
Alberto Arata, in rappresentanza di «Confindustria Umbria»; Gabriele Chiocci, in rappresentanza di CONFAPI; Federico Piemonti, in rappresentanza CNA; Leonardo Luchetti in
rappresentanza di «Associazione Provinciale Artigiani» (C.A.S.A.); Alviero Moretti, in rappresentanza di Confartigianato; Valeria Nissin in rappresentanza di «Confederazione
Libere Associazioni Artigiani Italiani» (CLAAI); Pio Marini in rappresentanza di «Confederazione Italiana Agricoltori dell’Umbria» (CIA); Guido Vivarelli Colonna, in
rappresentanza di Confagricoltura; Enrico Beffa in rappresentanza di «Federazione Regionale Coldiretti Umbria»; Stefano Stafisso in rappresentanza di Confcommercio dell’Umbria;
Sergio Rustichella in rappresentanza di «Confesercenti – Federazione Regionale dell’Umbria»; Lorenzo Mariani, in rappresentanza di «Confcooperative Umbria»; Pio
Braccalenti, in rappresentanza di «Lega Regionale Cooperative e Mutue dell’Umbria»; Alvaro Burzigotti in rappresentanza di «Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi del
Lavoro».

Leggi Anche
Scrivi un commento