Mionetto, da oltre 10 anni promuove il territorio di Valdobbiadene e la sua docg

Mionetto, da oltre 10 anni promuove il territorio di Valdobbiadene e la sua docg

Valdobbiadene – Dai colli di Valdobbiadene a Piazza San Marco: 4 giorni in Italia durante il periodo del Carnevale per circa un centinaio di clienti internazionali ogni anno. Seminari,
degustazioni, cene e visite culturali. Storia, divertimento, formazione e turismo. Vengono per conoscere la cantina Mionetto, tornano a casa innamorati di un territorio.

Anche quest’anno, come è ormai di tradizione da oltre 10 anni, Mionetto ha ospitato a Valdobbiadene un selezionato gruppo di clienti esteri composto da ristoratori, commercianti,
distributori, buyer e giornalisti.

Negli anni sono state coinvolte fino a 120 persone tra tedeschi, inglesi, svizzeri e molti americani, in virtù del legame speciale con gli Stati Uniti, da quando la cantina vi ha
aperto la via alla distribuzione del Prosecco.

Accompagnati da Enore Ceola, Management Director di Mionetto USA, 60 statunitensi sono stati accolti di recente a Valdobbiadene per partecipare a 4 giorni di full immersion nel mondo Mionetto
e in alcune delle perle del territorio regionale: le colline del Prosecco e naturalmente Venezia per il Carnevale.

In programma ci sono stati dei momenti formativi e di respiro turistico: la visita guidata della cantina di Valdobbiadene per conoscere da vicino l’intera filiera produttiva delle bollicine
Mionetto e un seminario tecnico presso il Centro di Vinificazione di Colbertaldo, tenuto da Alessio Del Savio, enologo Mionetto.

E’ seguita poi una degustazione dei principali prodotti a partire dal vino base,  nonché una passeggiata fra i vigneti che ha consentito ai 60 statunitensi di immergersi nella
bellezza di un profilo collinare indimenticabile alla scoperta di uno dei vitigni più amati al mondo.

A conclusione dell’itinerario turistico nel territorio gli ospiti hanno potuto partecipare anche al celebre Carnevale di Venezia, con le sue maschere, le sue tradizioni e i numerosi eventi
distribuiti nei campi e nelle calli. Viaggiando a bordo di un’imbarcazione hanno potuto vedere da vicino palazzi e monumenti storici, scorci unici dei festeggiamenti nei sestieri e sul Canal
Grande. Infine, per rendere indimenticabile il loro soggiorno nel capoluogo lagunare è stata organizzata anche una cena in un ristorante veneziano.

«Se il prosecco è così celebre negli Stati Uniti è anche merito di Mionetto che negli anni si è impegnata a diffonderlo nel mondo, promuovendolo insieme al suo
territorio di origine». Pietro Stangherlin, Manager Generale di Mionetto Spa è stato, insieme al management locale Usa, uno dei pionieri della distribuzione nel mercato statunitense,
e dice: «Questo rapporto con la clientela, la formazione, l’ospitalità ce l’abbiamo nel dna. Abbiamo investito molto sul coinvolgimento di nostri clienti provenienti da tutto il
mondo e i risultati si vedono. Le bollicine Mionetto creano un indotto economico e turistico al territorio di oltre 30 milioni di euro: sono davvero poche le realtà capaci di distribuire
intorno a se stesse tanta ricchezza».

Carryon.it
Redazione Newsfood.com+WebTV – info@newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento