Minestrone, Cassoeula Bianca, Trippa e Charlotte di mele a Golosaria 2012

Minestrone, Cassoeula Bianca, Trippa e Charlotte di mele a Golosaria 2012

Minestrone, Cassoeula Bianca, Trippa e Charlotte di mele: quattro grandi piatti della tradizione gastronomica lombarda ripensati per venire incontro alle esigenze di uno stile di vita moderno;
questa è la sfida che il Club di Papillon, in collaborazione con Camera di Commercio di Milano e Agrimercati, ha lanciato quest’anno a Golosaria, la rassegna che si terrà al
Palazzo del Ghiaccio di Milano dal 17 al 19 novembre, e che dilaga anche tra i ristoranti di Milano e provincia.

Le ricette di questi piatti sono state passate al vaglio da un team di dietologi ed esperti per renderle più sostenibili sotto il profilo salutistico, senza rinunciare a gusto e
tipicità. I risultati si potranno assaggiare per i ristoranti di Milano e provincia dal 5 al 19 novembre o all’AREA LOUNGE di Golosaria dal 17 al 19, dove saranno realizzati da F&De
Group e dove si potrà trovare, tra gli altri, anche un Minestrone delle Contrade Lombarde in versione solida.

Il minestrone, piatto ricco di vitamine e capace di esaltare le produzioni agricole tipiche della Lombardia, è, secondo il professor Lucio Sotte, esperto di dietetica cinese, un
ottimo tonico per tutto il corpo, in particolare per polmoni e pancreas, grazie alla ricchezza dei suoi ingredienti resi più assimilabili dai prolungati tempi di cottura.

Sempre all’AREA LOUNGE di Golosaria, sarà proposta la Trippa in versione da passeggio e come piatto unico per la pausa pranzo, e la Cassoeula Bianca, un’evoluzione della
tradizionale cassoeula che si riallaccia alla tradizione del bottaggio, mescolando alle verdure invernali, invece della carne di maiale, pollo e salame d’oca di Mortara.

Tra gli esperti consultati, la dottoressa Raffaella Monti ha apprezzato, nella cassoeula come nel minestrone, l’abbondante impiego di cavolo verza che “contiene più vitamina C di un
arancio”; mentre secondo Lucio Sotte i due secondi piatti sono molto nutrienti per il ricco apporto proteico, ma comunque digeribili grazie all’impiego di verdure che “mobilizzano gli
ingredienti che altrimenti avrebbero una loro tendenza a ristagnare”.

Il professor Pierpaolo Pavan mette infine l’accento sull’importanza del riscoprire rivisitandoli i “veri giacimenti enogastronomici della nostra cucina”, un atto che egli considera comunque un
passo verso una corretta alimentazione e confessa infine la sua passione per il quarto piatto proposto, ovvero il dolce Charlotte alla milanese, “fatto con ingredienti semplici come mele
e burro”. Sarà sempre disponibile all’AREA LOUNGE di Golosaria anche questo dessert lombardo che coniuga insieme le mele, prodotto della tradizionale frutticultura locale, e il pane
raffermo, che simboleggia insieme l’idea antica del recupero e quelle moderne di cibo a Km Zero e sostenibilità.

Per chiudere in bellezza ecco gli assaggi di Fernet Branca per concludere il pasto con il suo gusto unico.

E per chi ama mangiare a casa, ecco che le ricette del Lounge si potranno comodamente portar via con le vaschette Cuki, con cui gli executive chef di F&De Group cucineranno anche i fritti e
conserveranno gli alimenti freschi.

Ma non è indispensabile, come dicevamo, attendere Golosaria per provare questi piatti, perché nei 15 giorni che precedono l’evento, oltre 30 chef di noti ristoranti di Milano e
provincia hanno già accolto la sfida lanciata e si sono messi al lavoro, proponendo nel loro menu almeno uno di questi piatti “rivisitati”.

Si tratta di chef di grande esperienza che guidano ristoranti segnalati sulla GuidaCriticaGolosa di Paolo Massobrio e Marco Gatti e/o segnalati nei progetti dei ristoranti a “Denominazione di
cucina ambrosiana” e dei “Menu di lunga vita”.

Per conoscere i loro nomi vi rimandiamo al sito: www.golosaria.it dove racconteremo come hanno saputo reinterpretare e variare al meglio le rigorose
ricette, che sono state loro date al momento dell’adesione al progetto “Il piatto di Golosaria”. Il giorno 19 infine a Golosaria alle ore 11, alcuni di loro presenteranno direttamente i loro
piatti con Paolo Massobrio, Alfredo Zini e Davide Oldani, ideatore di una cassoeula pop.

Consulta l’elenco dei ristoranti aderenti all’iniziativa su www.golosaria.it al link: www.golosaria.it/default.asp?id=1987

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento