Milano: Cultura, Moratti: “il Nouveau Realisme ha segnato la vita culturale di Milano”

Milano – “La mostra che presentiamo oggi – ha affermato il Sindaco Letizia Moratti – ci aiuta a ricordare, attraverso gli artisti che animarono il movimento del
Nouveau Réalisme, un periodo fecondo dal punto di vista artistico per la città di Milano”.

“Le opere esposte al PAC – ha proseguito il Sindaco – ci testimoniano quanto Milano sia stata e continui ad essere un polo culturale di grande vivacità, capace
di interpretare le correnti artistiche più innovative”.

Il Sindaco Moratti ha presentato la mostra “Il Nouveau Réalisme dal 1970 ad oggi. Omaggio a Pierre Restany” in programma fino al 1 febbraio 2009 al PAC Padiglione
d’Arte Contemporanea. Un’esposizione dedicata al movimento artistico “Nouveau Réalisme”, di cui Milano aveva festeggiato nel 1970 il primo decennale dalla
nascita.

In occasione della presentazione della mostra, il Sindaco di Milano Letizia Moratti ha conferito l’Ambrogino d’oro a Daniel Spoerri, artista, poeta, memorialista, saggista,
antropologo, e soprattutto protagonista del Nouveau Réalisme, lo storico movimento nato a Parigi nel 1960, ma che ha trovato nella nostra città una seconda patria, al
punto che, al chiudersi del primo decennio di vita del gruppo, Milano risultò essere la sede ideale per la sua giusta celebrazione.

“Con questa mostra – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory – abbiamo voluto creare un’occasione per rapportare l’arte
contemporanea alla trasformazione urbana e porre una dialettica forte per la crescita della città intesa come grande opera d’arte“ .

“Scavare dentro il contemporaneo e vedere se ci sono delle connessioni con la nostra tradizione. Con questo intento – ha aggiunto l’assessore alla Cultura –
realizzeremo cinque incontri legati alla domanda ‘che cosa è contemporaneo?’, perché non si può continuare a parlare di arte contemporanea senza sapere
che cosa è contemporaneo”.

Leggi Anche
Scrivi un commento