Marsiglia: Gastronomare 2009

Marsiglia: Gastronomare 2009

Un grande successo la partecipazione del Comune di Castelbuono (PA) e del Biodistretto del Cilento alla manifestazione Gastronomare 2009, organizzata dalla Conservatoria Internazionale delle
Cucine del Mediterraneo. Un appuntamento dedicato ai “mostri marini” (polpi, seppie e calamari, ecc.) e caratterizzato dalla presenza di numerosi paesi dell’aerea del Mediterraneo, (oltre alla
Francia, l’Italia, la Spagna, il Libano, la Palestina, la Grecia, la Turchia, la Croazia, ecc.).

La manifestazione si è svolta nel quadro prestigioso e simbolico del vecchio porto, allietato dai cibi di strada offerti dai diversi paesi e dal mercato dei prodotti alimentari. Un posto
d’onore al “mercato”, che nell’epoca del “Mercato” globale, continua a sviluppare un suo ruolo di rapporto con i territori locali, oltre che di incontro e di contaminazione tra luoghi e popoli
anche distanti.

Il paniere dei prodotti del Biodistretto ha incontrato il favore dei marsigliesi e dei tanti turisti che si sono dati appuntamento a “Gastronomare” nonostante la pioggia a tratti copiosa,
così come ha avuto grande successo il “cibo da strada” siciliano, proposto dal Comune di Castelbuono: “pane ca’ meusa”, “pane e panelle”, “polpette d’uovo al sugo”, cannoli siciliani.
Oltre alla “pizza napoletana” si poteva trovare “chichi marsigliese”, manakiche libanese, kefta di pesce alla tunisina e tanti altri sapori e profumi mediterranei.

Non è mancata l’occasione di incontrare molti bravi cuochi francesi, impegnati a proporre la cucina del mercato e lo Chef Robert Eymony che ha rivisitato la vaporosa ricetta della
“bouillabaisse” di polpo & C., nella quale i “moscardins” sono “re”.

Il prossimo appuntamento a Torino, con il Food Market Festival, nei giorni dal 9 all’11 ottobre.

Leggi Anche
Scrivi un commento