Maroni: «no a nuove sanatorie, eccezioni per le badanti»

«Non ci può essere sanatoria per chi è entrato irregolarmente, terremo conto naturalmente di quelle situazioni che hanno un forte impatto sociale, come quello delle
badanti». Il ministro dell’Interno Roberto Maroni esclude per il futuro nuove sanatorie per i cittadini stranieri irregolari che vivono in Italia, senza escludere provvedimenti in favore
delle colf e delle badanti, come richiesto anche dalla neo ministro delle Pari opportunità Mara Carfagna.

Secondo il capo del Viminale, oggi a Varese per la festa della polizia, non è giusto mettere sullo stesso piano chi delinque con chi svolge un lavoro sociale importante come chi lavora
nelle case degli italiani. Maroni ha poi annunciato che nel pacchetto sicurezza saranno previsti meccanismi più efficaci per rendere effettive le espulsioni degli stranieri
extracomuniteri come per quelli comunitari, a partire dall’espulsione immeditata con accompagnamento alla frontiera.

Leggi Anche
Scrivi un commento