Manzato, a Vicenza per il Festival dell’Enoturismo, presenta la bottiglia parlante: un chip racconterà il vino

Manzato, a Vicenza per il Festival dell’Enoturismo, presenta la bottiglia parlante: un chip racconterà il vino

Un chip su tutte le bottiglie venete di qualità, questa la nuova forma di promozione che il Vicepresidente della Regione Franco Manzato ha presentato al primo Festival dell’Enoturismo in
corso il fiera a Vicenza.
“Sarà un sistema molto semplice – ha spiegato Manzato – che prevede la presenza su ogni bottiglia veneta di un chip che permetterà una nuova forma di informazione e di promozione
dei nostri vini”. Il chip sarà leggibile dai cellulari di ultima generazione, sul cui schermo appariranno, semplicemente avvicinando l’apparecchio al chip, una serie di informazioni utili
per l’utente, come la storia del produttore, la tipologia di vino presente nella bottiglia, gli abbinamenti con i cibi e anche brevi filmati dell’azienda.

Tutto questo per valorizzare il prodotto veneto e per promuovere l’enoturismo in una regione che ha molto da offrire in questo campo. “L’enogastonomia è un biglietto da visita fondamentale
per la nostra Regione – ha continuato Manzato – per questo il nostro obiettivo è quello di creare delle sinergie fra ristorazione, strutture recettive e produttori. L’utilizzo anche in
campo enogastronomico del marchio turistico “Veneto -fra la terra e il cielo” va proprio in questa direzione”. Veneto che, ha anticipato Manzato, sarà promosso in Inghilterra da un
testimonial d’eccezione: Fabio Capello, attuale allenatore della nazionale di calcio inglese.

Manzato era presente anche per inaugurare il Workshop con i tour operator stranieri organizzato da Promoveneto nell’ambito del Festival dell’Enoturismo. Trenta soggetti provenienti da tutto il
mondo che nel corso del pomeriggio hanno incontrato produttori, ristoratori, strutture recettive e strade del vino presenti al Festival per acquistare pacchetti enoturistici nel nostro paese.

Leggi Anche
Scrivi un commento