LVIA porta in Italia “Run for Water”

LVIA porta in Italia “Run for Water”

Una corsa per l’acqua: da Milano a Buenos Aires, da Città del Capo a Los Angeles, da Hong Kong a Londra. Sono solo alcune delle città che, nei cinque continenti, ospiteranno
l’evento “Dow Live Earth Run for Water“, un progetto lanciato da Live Earth, la società fondata dal produttore e vincitore del premio “Emmy
Award” Kevin Wall, in collaborazione con l’ex Vicepresidente degli Stati Uniti Al Gore, per realizzare la più vasta iniziativa mai registrata prima, a livello mondiale, per contribuire a
combattere la crisi idrica globale.  

 

L’annuncio è stato fatto pochi giorni fa a New York: una coalizione di 20 organizzazioni non governative, tra le quali la LVIA è l’unica italiana, sostenute da celebrità di
tutto il mondo, si occuperà dell’organizzazione dell’evento, fissato per il 18 aprile 2010, che consisterà in una serie di corse di 6 km – ovvero il tragitto che in molti paesi
africani compiono donne e bambine, ogni giorno, a piedi, per procurarsi dell’acqua – e si protrarrà per un arco di 24 ore con concerti e attività educative sul tema dell’acqua,
finalizzati a mobilitare la società civile per contribuire a risolvere la crisi idrica nel mondo.

 

Sandro Bobba, Presidente LVIA spiega: «La LVIA partecipa e sostiene l’iniziativa perché crediamo che l’acqua sia il primo dei diritti umani. Questo è il primo dei settori in
cui la LVIA si è adoperata fin dall’inizio in Africa e con le popolazioni africane, dal 1966. La crisi idrica è una questione globale la cui risoluzione non può essere solo
delegata ad altri. Dipende da ognuno di noi». Nel mondo, una persona su otto non ha accesso ad acqua potabile, igienicamente sicura e pulita. L’88% dei casi di diarrea in tutto il mondo
è connesso alle condizioni dell’acqua insufficienti e non igieniche. Tali casi hanno come conseguenza 1.500.000 morti ogni anno, in gran parte bambini sotto i cinque anni di età.

 

Sandro Bobba sottolinea che «È fondamentale il contributo di ognuno di noi per risolvere la crisi idrica. La LVIA insieme a Live Earth esorta i cittadini italiani a iniziare a
risolvere il problema oggi, a correre in una corsa del Dow Live Earth Run for Water nella propria comunità o a organizzare una propria corsa attraverso il programma “Friends of Live
Earth”, a risparmiare acqua, a donare fondi per sostenere progetti volti al diritto di accesso all’acqua potabile e a prendere posizionefirmando la petizione di Live Earth perché l’acqua
venga inclusa tra i diritti fondamentali dell’uomo, nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani dell’ONU».

Corri con la LVIA a Milano! Ti aspettiamo il 18 aprile. Le iscrizioni alla corsa per il “Dow Live Earth for Water” sono aperte, attraverso l’indirizzo web
.

 

Le quote di iscrizione in Italia contribuiranno a sostenere il progetto LVIA in Kenya per garantire a 15.000 persone la possibilità di avere accesso all’acqua pulita e potabile nel
proprio villaggio. Le attività prevedono la realizzazione di una rete idrica attraverso il prolungamento di due acquedotti, ma anche la costruzione di serbatoi per la raccolta dell’acqua
piovana e piccoli bacini in grado di raccogliere e riutilizzare l’acqua che scorre a bordo strada durante la stagione delle piogge. Il progetto, che vede la collaborazione del Water Program
Coordination Office della Diocesi di Meru, ha ricevuto un cofinanziamento dell’Unione Europea. Ora, per continuare i lavori, sono necessari ulteriori fondi e contributi della società
civile.

Maggiori informazioni: www.lvia.it

Leggi Anche
Scrivi un commento