Luca Mercatanti visita la WebFarm di Aruba ad Arezzo

Luca Mercatanti visita la WebFarm di Aruba ad Arezzo

 

Ieri mattina mi sono recato ad Arezzo per visitare la WebFarm di Aruba.
Arrivato verso le ore 11, dopo un controllo dei documenti sono stato ricevuto dal Sig. Alfonso Tartaglia, il quale mi ha mostrato l’intera struttura.
La WebFarm si estende su una superficie di 2000m quadri, divisa su due piani e grazie alle 3 sale dati può ospitare fino a 10.000 server. Gli spazi esterni sono dedicati al
generatore di energia e agli impianti di condizionamento.

Punto di forza di tutta la struttura è la sicurezza con la quale è stata progettata: le temperature all’interno delle sale dati (dove sono stoccati i server) non
superano mai i 25°, ogni porta può essere aperta solamente attraverso un riconoscimento biometrico, tutte le stanze sono protette da vetri antisfondamento, vi è una
telecamera ad ogni corridoio dentro le sale dati e ad ogni angolo dei corridoi.
Inoltre la WebFarm è presidiata 24 ore su 24 per tutto l’anno, senza soste, mentre il sistema di allarme rileva automaticamente vibrazione e aperture non autorizzate di
ingressi e infissi, tanto che è capitato più volte durante la mia presenza che persino i dipendenti facessero scattare l’allarme a causa di una distrazione.
Il sistema antincendi a gas inerti è connesso a rilevatori di fumo presenti su ogni armadio, sopra e sotto il pavimento e si attivano automaticamente inondando solamente la zona
colpita. I gas utilizzati inoltre non danneggiano le apparecchiature e non sono tossici per le eventuali persone presenti.

Nelle sale dati inoltre si trovano dei sensori che scattano se rilevano una presenza umana che non effettua movimenti, questo per evitare che se qualcuno viene colpito da un malore
all’interno della sala venga lasciato senza aiuto.

Dal punto di vista della sicurezza quindi sono rimasto molto colpito, si tratta per loro di un argomento preso molto a cuore, sanno di avere in mano dati che alcune volte si possono
rivelare davvero importanti e perderle sarebbe veramente un grave danno.

Le sale dati sono davvero immense.

 

Quando sono entrato nella prima sala la prima cosa che mi ha colpito è il grande rumore che si sente, il quale viene prodotto dal sistema di ventilazione dei server, aspetto
molto importante e molto a cuore della WebFarm, infatti girando tra i vari corridoi di armadi si possono sentire delle folate di vento di aria calda e fredda (in base a dove si
passa).
La struttura inoltre è dotata di un sistema che permette il ricambio forzato d’aria in 2 ore.

Dopo aver completato la visita di tutte le zone della struttura mi sono recato dal Sig. Paolo Landi con il quale ho scambiato 4 chiacchere. Abbiamo parlato della sicurezza della
WebFarm, della gestione e dopodichè mi ha fatto fare un giretto al Power Center, ovvero la zona della struttura dove si trova la sede di trasformazione della energia elettrica, 4
UPS ed i relativi gruppi di batterie che mi hanno consigliato di non toccare Questi gruppi di batterie garantiscono la presenza immediata di alimentazione elettrica
d’emergenza e l’isolamento dalla rete esterna. In caso di interruzione dell’energia da parte di Enel due generatori diesel intervengono entro 60 secondi ed hanno
autonomia di 5 giorni anche in assenza di rifornimenti.

Dopo due ore passate all’interno della WebFarm sono stato invitato a mangiare con lo Staff della WebFarm, che ringrazio inoltre per avermi offerto il pranzo, riaccompagnato alla
stazione e per il bellissimo giro che mi è stato fatto fare all’interno della struttura 

Se volete quindi acquistare uno spazio web, un server dedicato, un housing o anche semplicemente una casella di posta elettronica vi posso indicare sicuramente come migliore azienda
Aruba.
Tutti i dati che si trovano nei loro server sono in ottime mani, con oltre 15Gbit/s di banda non avrete mai problemi di connessione con i vostri server.
Se state cercando semplicemente uno spazio web anche per questo Aruba è uno dei leader mondiali e la spesa da affrontare è sicuramente alla portata di chiunque (20€
circa).

Luca Mercatanti

 

Leggi Anche
Scrivi un commento