L’olio extravergine d’oliva ripara i geni dell’arteriosclerosi

L’olio extravergine d’oliva ripara i geni dell’arteriosclerosi

L’olio extravergine d’oliva, grazie ai polifenoli modifica i geni che favoriscono l’arteriosclerosi, prevenendo lo sviluppo del disturbo.

E’ la tesi di una ricerca dell’Institut Municipal d’Investigacio Medica (di Barcellona, Spagna), diretta dalla dottoressa Maria Isabel Covas e pubblicata su “The FASEB Journal”.

La squadra della dottoressa Covas ha selezionato alcuni volontari sani, dividendoli in 3 gruppi. Il primo gruppo ha ricevuto una dieta mediterranea con olio extravergine d’oliva con alto
livello di polifenoli. Il secondo gruppo ha consumato una dieta mediterranea con olio extravergine povero di polifenoli. Il terzo, invece, ha continuato con l’alimentazione normale.

Dopo 3 mesi di esperimento, il primo gruppo (a differenza degli altri due) mostrava un abbassamento dei geni legati all’arteriosclerosi. In più, è emerso come il tandem-olio
extravergine d’oliva e dieta mediterranea aiuta a gestire insulino-resistenza, infiammazioni e soppressione tumorale.

Commenta la dottoressa Covas: “Sapere quali geni possono essere modulati con la dieta in modo sano può aiutare le persone a scegliere un’alimentazione sana. È anche un primo passo
per mettere a punto future terapie nutrizionali con alimenti selezionati”.

Fonte: Valentini Konstantinidou, Maria-Isabel Covas, Daniel Muñoz-Aguayo, Olha Khymenets, Rafael de la Torre, Guillermo Saez, Maria del Carmen Tormos, Estefania Toledo, Amelia
Marti, Valentina Ruiz-Gutiérrez, Maria Victoria Ruiz Mendez, and Montserrat Fito, “In vivo nutrigenomic effects of virgin olive oil polyphenols within the frame of the Mediterranean
diet: a randomized controlled trial”
, FASEB J. 2010 24: 2546-2557, published online as doi:10.1096/fj.09-148452

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento