L’obesità danneggia la vita sessuale

L’obesità danneggia la vita sessuale

L’obesità è nemica dell’amore fisico, con i chili di troppo abili a ridurre e di molto il piacere del sesso.

Questa la notizia che conclude una ricerca della Duke University (sezione Medical Center), diretta dal professor Truls Ostbye e pubblicata su “Journal of Sex and Marital Therapy”.

Durante il lavoro, gli esperti della Duke hanno selezionato un campione di 225 soggetti: 91 uomini e 134 donne, tutti con un indice di massa corporea quantomeno pari a 30 e classificati da
moderatamente a gravemente obesi ma tutti in grado di avere rapporti sessuali col partner.

Tali volontari hanno poi compilato un questionario, con domande su l’interesse sessuale, il desiderio, l’eccitazione, l’orgasmo, la soddisfazione, i comportamenti, le relazioni, la
masturbazione e problemi vari. Come ammettono i ricercatori, le domande erano “Molto dirette”, al fine di ottenere dati precisi.

Una volta ottenute le risposte (espresse sotto forma di punteggio), Ostbye e compagni le hanno confrontate con quelle di altri due gruppo: un gruppo di ex malati di cancro ed un gruppo
selezionato per rappresentare la popolazione generale.

Il confronto ha sancito come il piacere sessuale degli obesi fosse il più basso in assoluto e che, in particolare, le meno soddisfatte fossero le donne.

Perciò, il capo-ricercatore ha pochi dubbi: “I nostri risultati contribuiscono a un crescente corpo di ricerca che indica che l’obesità è associata a una ridotta funzione
sessuale e a una ridotta qualità della vita sessuale”

FONTE: Truls Østbye; Ronette L. Kolotkin; Hong He; Francine Overcash; Rebecca Brouwer; Martin Binks, Karen L. Syrjala; Kishore M. Gadde, “Sexual Functioning in Obese Adults
Enrolling in a Weight Loss Study”,  Journal of Sex and Marital Therapy Volume 37, Issue 3, 2011, Pages 224 – 235, DOI: 10.1080/0092623X.2011.564530

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento