Lo spritz di Astoria arriva in Albania

Lo spritz di Astoria arriva in Albania

I Balcani sono tra le zone emergenti dell’economia mondiale. Capaci di lasciarsi alle spalle le tensioni politiche degli Anni 90, i loro Stati sono in netta crescita commerciale, alcuni pronti
ad entrare nell’Unione Europea.

Questo è il mercato nel mirino di Astoria Vini: assieme al distributore Aperol, l’azienda è pronta ad esportare in Albania i suoi prodotti.

Al primo posto, lo spritz: come spiegano i titolari, Paolo e Giorgio Polegato, “In Albania attualmente c’è un consumo prevalente di vini fermi e bianchi, il Prosecco è poco
conosciuto, ma i test parlano di ottime possibilità di sviluppo, con un trend di crescita esponenziale”.

Da non dimenticare gli Spumanti: per aumentare il loro consumo “Non e’ sufficiente limitarsi al prodotto, ma è importante trasmettere tutto il rito dell’aperitivo, con il suo lato
più glamour e divertente. Proporre quindi un nuovo stile di vita e di consumo.”

Così, Astoria ha stanziato un piano in più fasi, 60.000 euro per la realizzazione di serate a tema. In un primo momento, sono stati interessati 35 locali della capitale Tirana,
con la distribuzione di 30.000 bottiglie.

Tra queste, menzione d’onore per il Cold Wine brut, il primo spumante a bassa gradazione già gran medaglia d’oro al Vinitaly, e Astoria Lounge Brut, la cuvee a base Prosecco della casa
di Treviso. Poi, col procedere dell’estate, al via la seconda fase: le serate verranno estese ad altre città della costa, privilegiando le zone turistiche.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento