L’integrazione nel lavoro degli stranieri e dei naturalizzati italiani

L’integrazione nel lavoro degli stranieri e dei naturalizzati italiani

Le risposte fornite dagli stranieri e dai cosiddetti naturalizzati alle domande contenute nel modulo ad hoc “L’integrazione dei migranti e dei loro discendenti nel mercato del lavoro” riferite al
secondo trimestre 2008, rappresentano il tema centrale di questo approfondimento.

Le nuove informazioni raccolte dai quesiti – rivolti agli individui tra i 15 e i 74 anni – sono finalizzate a comprendere il grado di integrazione nel mercato del lavoro e riguardano: l’eventuale
aiuto ricevuto in Italia per trovare lavoro; il contributo all’inserimento nel mercato del lavoro fornito dai servizi pubblici e privati; il riconoscimento del titolo di studio; la per-cezione di
svolgere un lavoro adeguato alle proprie professionalità. Sono inoltre forniti notizie sul grado di utilizzo della lingua italiana nei diversi contesti di lavoro, famiglia, amicizie con
riferimento ai soli lavoratori stranieri.

I dati diffusi consentono pertanto di integrare quelli già rilasciati sulla partecipazione al mercato del lavoro dei cittadini stranieri. A tali informazioni si associano quelle riferite
ai naturalizzati di prima generazione: persone nate all’estero, da genitori nati all’estero, che hanno acquisito la cittadinanza italiana.

Leggi Anche
Scrivi un commento