L’evoluzione dei locali pizzeria: uno sguardo al futuro del settore, dall’alto del Design e dell’innovazione

L’evoluzione dei locali pizzeria: uno sguardo al futuro del settore, dall’alto del Design e dell’innovazione

E’ stato presentato alla manifestazione CIBUS 2010 (Fiere di Parma, 10-13 maggio) il nuovo “Premio Le 5 Stagioni – Concorso di design per progettare il futuro dei locali pizzeria. Nuove aperture,
spazi e concept innovativi”, promosso dalla linea di farine specializzate “Le 5 Stagioni” di Agugiaro & Figna Molini SpA in collaborazione con POLI.design- Consorzio del Politecnico di
Milano. 

All’incontro, svoltosi martedì 11 maggio presso la Sala Stampa della manifestazione hanno partecipato: Alberto Figna, Amministratore Delegato  di Agugiaro & Figna Molini SpA,
Gianpietro Sacchi, architetto e docente POLI.design e Nicola Ticozzi, direttore dei corsi Design Experience di POLI.design.

“Agugiaro & Figna è da sempre un’azienda volta all’innovazione, di prodotto, di processo e di stile di presentazione dei prodotti – spiega Alberto Figna, Amministratore Delegato di
Agugiaro & Figna Molini SpA – Nel mondo delle pizzerie, che ci è particolarmente caro, e in cui siamo leader attraverso la linea di prodotti specializzati Le 5 Stagioni, è nata
l’esigenza di stimolare l’innovazione anche oltre il prodotto. 

La qualità oggi è indispensabile ma è solo un punto di partenza per chi gestisce un locale pizzeria, perché grazie all’eccellenza delle materie prime e alla formazione
professionale, è in un certo senso alla portata di tutti. Noi pensiamo che oggi un prodotto di alto livello debba essere valorizzato anche attraverso il gusto e la qualità
dell’ambiente in cui lo si consuma o lo si acquista.

Abbiamo quindi voluto fare un ulteriore passo avanti, pensando ai nostri clienti, e l’incontro con POLI.design con cui collaboriamo da due anni come Sponsor Accademici dei corsi di
specializzazione per architetti Food Experience Design, dedicati all’innovazione dei locali pizzeria e di panetterie e pasticcerie, è stato in questo senso entusiasmante.

La collaborazione ci permette infatti di lavorare nella direzione che il Premio Le 5 Stagioni esprime, e di dare ai nostri clienti finali, cioè coloro che trasformano i nostri prodotti nei
loro locali, un elemento in più, uno strumento vincente e rivolto al futuro per perfezionare il loro lavoro, valorizzarlo e farlo crescere, anche attraverso il design.” 

“Il ‘Premio Le 5 Stagioni’ è un’iniziativa senza precedenti nel settore dei locali pizzeria, uno sguardo al futuro dall’alto del design e dell’innovazione. – dichiara Nicola R.Ticozzi,
direttore dei corsi Design Experience di POLI.design – Stimolare architetti, designer e progettisti, affermati o emergenti, a esprimere innovazione e un nuovo pensiero verso questi locali, spesso
molto caratteristici, apprezzati dal pubblico in Italia e nel mondo, ma legati a format e standard tradizionali e datati, significa dare un importante impulso evolutivo ad un mercato importante,
dove la valorizzazione della qualità dei prodotti e del servizio deve avvenire anche attraverso la qualificazione estetica degli ambienti, la ricerca della bellezza e dell’innovazione, in
sintonia con le richieste di chi oggi frequenta, da consumatore attento, questi locali.
L’iniziativa di Agugiaro & Figna Molini è perfettamente coerente sia con la stessa missione di POLI.design – Consorzio del Politecnico di Milano, cerniera attiva tra innovazione,
ricerca e mondo delle imprese, sia con il percorso e l’esperienza dei corsi Design Experience da me diretti, dedicati da diversi anni alla progettazione di diverse tipologie di locali e sviluppo
di format rivolti al pubblico, dalla ristorazione all’ospitalità, all’entertainment, che possono essere considerati veri laboratori del nuovo, anticipatori di tendenze e scenari futuri,
nei consumi e negli stili di vita.”  

“Il settore della progettazione dei locali pizzeria è in trasformazione ed è molto significativo che l’idea di un concorso così radicalmente innovativo nasca da Agugiaro
& Figna Molini dopo due anni di attenzione alla ricerca progettuale svolta attraverso i corsi Food Experience Design – approfondisce Gianpietro Sacchi, architetto e docente POLI.design –
Siamo assolutamente convinti che l’innovazione nella progettazione e nel modo di concepire i locali possa portare ad una crescita significativa di qualità nel mercato della pizzeria.
Il Premio Le 5 Stagioni ha uno sviluppo ampio e prolungato, si conclude infatti il 15 settembre 2011, e questo ci permetterà di raccogliere molti progetti e risposte significative sul modo
in cui i progettisti  interpretano le direzioni di evoluzione del mercato. 
Riteniamo che questo concorso possa essere parte integrante di un percorso di ricerca sul volto futuro dei locali pizzeria, non solo dal punto di vita estetico, ma anche sotto il profilo dei
servizi, dell’offerta e della relazione con il pubblico, e che possa essere l’occasione per fare il punto sull’evoluzione di questo settore di mercato.”

Il Premio Le 5 Stagioni prevede due sezioni: “Opening”, per locali realizzati, e “Concept”, per proposte progettuali e concept di locali pizzeria, a cui si aggiunge un premio speciale per gli
istituti di formazione. Si rivolge  a designer, architetti, studi di progettazione, progettisti di aziende contract, gruppi di progettisti, italiani e stranieri. Ha come obiettivo
valorizzare l’innovazione nell’ideazione e realizzazione di locali con produzione di pizza, esprimendone le potenzialità di rinnovamento e di stimolo all’evoluzione e alla crescita.

Il “Premio Le 5 Stagioni” termina il 15 settembre 2011, con un montepremi complessivo di € 13.500. Il concorso ha il patrocinio di ADI (Associazione per il Disegno Industriale), AIPi
(Associazione Italiana Progettisti in Architettura d’interni), AIAP (Associazione per la Progettazione Visiva) e del corso di Alta Formazione “Food Experience Design” di POLI.design- Consorzio
del Politecnico di Milano.

Tutte le informazioni e le modalità di partecipazione su www.premiole5stagioni.it

Cibus.it
Redazione Newsfood.com+webTV

Leggi Anche
Scrivi un commento