Nutrimento & nutriMENTE

Le novità Rinaldi 1957 a “Como Whisky Week”

Le novità Rinaldi 1957 a “Como Whisky Week”

By Tiziana

È tempo di Whisky e di novità per Rinaldi 1957 “Ben 60 le nuove referenze e ci focalizzeremo sulle principali, come al solito portando i pluripremiati whisky ai nostri clienti, al pubblico di appassionati e ai semplici curiosi” afferma Gabriele Rondani (Marketing & PR Director di Rinaldi 1957). “Gli appassionati di Arran possono star tranquilli se presenti alla Whisky Week di Como domenica 9 ottobre (evento sold-out): potranno assaggiare i finish Amarone, Porto e Sauternes che mancavano da tempo, direttamente da Mariella Romano, Global Brand Ambassador e Brand Manager di Arran Distillers che terrà una masterclass.”

 

Ma c’è una grande novità che arriva dalla parte opposta alla distilleria di Lochranza: la Distilleria Lagg, a sud dell’isola di Arran, ha rilasciato le prime bottiglie e ora sono disponibili in Italia. È la seconda distilleria del Gruppo nato nel 1995 e che ha visto la prima produzione nel marzo 2019. Le caratteristiche di Lagg:

Uno spirito ricco, forte, creato con malto scozzese torbato a 50ppm

La fermentazione a Lagg dura come minimo 72 ore e avviene in 4 washbacks di legno di pino dell’Oregon.

La distillazione avviene in un paio di alambicchi grandi, questi hanno un collo lungo con angolo stretto – il contatto col rame è minimizzato così da ottenere uno spirito più duro.  Ci sono 3 magazzini a Lagg e le botti vengono riempite settimanalmente.

È finalmente tempo di assaggiare il batch n°1. Seguiranno altri due batch: tutti e tre saranno fortemente torbati, 50% Vol e non filtrati a freddo. Note di degustazione:

Colore: paglierino chiaro

Naso: dolce, miele e caramello. Delicato sentore di sale e mineralità. Erbe aromatiche ed erba appena tagliata.

Palato: dolce, sentori di vaniglia. Biscotti al malto con mineralità terrosa.

Finale: rovere, dolci note tanniche. Inizialmente abbastanza mite, esuberanza giovanile in seguito. Untuosità persistente e lunghezza nel finale.

Teeling continua a innovare il whiskey irlandese

Teeling Distillery non smette di stupire anche nel corso di questo 2022. La distilleria fondata a Dublino nel 2015 da Jack e Stephen Teeling ha presentato grandi novità: ancora non sono paghi di realizzare i loro whiskey e allontanano le voci di acquisizione totale da parte di grandi gruppi.

Negli ultimi anni la Distilleria ha coinvolto pubblico ed appassionati con il lancio di nuove serie sul mercato: è tempo di WOW (Wonders of Wood), la nuova linea di legni inusuali utilizzati per invecchiare l’Irish Whiskey di Teeling. Le prime due uscite sono così state stabilite: Wonders of Wood Chinkapin, già disponibile in Italia e Wonders of Wood Portuguese Oak, in uscita a novembre.

Wonders of Wood Chinkapin è un Single Pot Still realizzato con il 50% di orzo maltato e il 50% di orzo non maltato, distillato tre volte e quindi maturato in botti vergini di legno di Chinkapin americano. La quercia Chinkapin è nativa dell’America dell’Est e Centrale e ha una composizione simile al legno di castagno. I maestri distillatori di Teeling hanno scoperto che questo legno è perfetto per la maturazione dell’Irish Whiskey e conferisce sentori di pan di zenzero e banana.
WOW Chinkapin ha già ottenuto il riconoscimento ai “2022 World Whiskies Awards” nella categoria World’s Best Irish Single Pot Still.

Wonders of Wood non è soltanto una collezione di Whiskey ma aiuterà concretamente l’ambiente: l’accordo tra Teeling e il Tree Council of Ireland infatti garantirà la riforestazione di un acre di terra con alberi nativi irlandesi nella regione di Glencree, vicino a Dublino.

 

Le edizioni natalizie di Douglas Laing & Co, distillatore e imbottigliatore scozzese, erano attese: Big Peat Christmas Edition and Scallywag Winter Edition. Queste due esclusive release chiudono un anno ricco di successi per questi due brand della gamma dei Douglas Laing’s Remarkable Regional Malts, entrambi infatti sono stati premiati con la Medaglia d’oro al The Spirits Business Scotch Whisky Masters 2022.

Perfettamente in linea con l’etica di Douglas Laing, questi imbottigliamenti speciali vengono presentati senza colorazione o filtrazione a freddo e sono entrambi imbottigliati a piena gradazione, con Big Peat Christmas al 54.2% e Scallywag Winter al 54%.

Blend entusiasmante di Single Malt provenienti da Islay, Big Peat’s limited edition riporta sentori tostati con caramello bruciato, soffi di vento marino e ricche note terrose, il tutto bilanciato dalla dolcezza in cui si percepiscono sentori di marshmallow.

Big Peat Christmas Edition si presenta in un lussuoso pacco regalo con dettagli riflettenti e un’illustrazione dell’iconico pescatore dalla lunga barba in un contest natalizio. La capsula della bottiglia è ricoperta da carta festiva bianca e rossa.

Strettamente limitato a 5.400 bottiglie, Scallywag’s limited edition Cask Strength. Presentato con una mini-sciarpa verde e rossa attorno al collo della bottiglia per celebrare il periodo. Per questa edizione limitata, la famiglia di Douglas Laing ha selezionato malti dallo Speyside invecchiati al 100% in botti ex-Sherry, in cerca di sentori profondi che esprimano al meglio la stagione.
Scallywag Winter Edition è speziato con sentori di cannella e zenzero accompagnati da un dolce, profondo profumo di cioccolato fondente.

In Francia Rozelieures è leader indiscussa nei Whisky creati Oltralpe e sono attesissimi i suoi nuovi “Parcellaire”: Rozelieures coltiva direttamente il proprio orzo, ma in differenti zone di proprietà in Lorena, ognuna con caratteristiche diverse di terreno. La tipologia di distillazione, fermentazione, invecchiamento è la stessa. Solo il tipo di suolo cambia e il risultato tra i due whisky è completamente differente, anche perché la maturazione avviene per tre anni e mezzo per non incidere troppo sui sentori dell’orzo coltivato in diverse parcelle e poi maltato. Tutto il processo, dal campo alla bottiglia, è di proprietà al 100% per tutti i Single Malt della famiglia. I due whisky Parcellaire portati a Como sono Mont Poiroux (terreno argillo-calcareo) e Blanches Terres (terreno con limo, fango), entrambi a 43% vol. Terrà una masterclass Maxime Dupic che sarà anche al banco Rinaldi 1957.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: