Latte materno: muta composizione per i bisogni del bambino

Latte materno: muta composizione per i bisogni del bambino

Il latte materno è in grado di mutare struttura chimica per soddisfare i bisogni del bambino.

A dirlo, una ricerca dell’Universita’ di Extremadura (Spagna), diretta dalla dottoressa Cristina L. Sanchez e pubblicata dalla rivista “Nutritional Neuroscience”.

Gli studiosi hanno lavorato con 30 volontarie, madri che allattavano i figli al seno, prelevando campioni del loro latte in otto diversi momenti della giornata. Essi hanno così notato
come il liquido conteneva tre nucleotidi, l’adenosina’, la guanosina e la uridina, in grado di eccitare od ostacolare il sonno: tali elementi erano concentrati nell’orario 20: 00-8:00 al fine
di favorire il riposo dei bambini.

Spiega la dottoressa Sanchez: “Questo ci ha fatto capire che il latte induce il sonno nei neonati. il caffè’ la notte, e lo stesso vale per il latte”.

Per la scienziata iberica ed i suoi collaboratori, il latte ha un diverso effetto a seconda del periodo in cui i bambini poppano: di giorno stimola la loro attività, di notte li aiuta a
dormire.

In conclusione, perciò, i medici sono convinti che le mamme non dovrebbero privare i propri bebè’ del latte al seno.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento