L'assessore provinciale all'agricoltura, Libero Asioli, ha risposto a un'interpellanza (allegata) presentata dal consigliere FI, Francesco Villa, relativa ad «azioni per favorire i prodotti agricoli locali».

«L’impegno per la tutela, la valorizzazione e la promozione dei prodotti agroalimentari, attraverso il riconoscimento e la conoscenza delle caratteristiche di pregio e delle
proprietà intrinsiche delle produzioni locali, strettamente legate alla natura, alle pratiche produttive, alla storia e alla cultura del territorio, sono uno degli obiettivi che la
Provincia persegue da diversi anni» ha premesso Asioli.

«Obiettivi che in gran parte si sono concretizzati in iniziative di successo. Dal 2003 al 2005 si sono svolte attività che hanno coinvolto le Fattorie Didattiche con
l’obiettivo di promuovere l’educazione alimentare e l’ educazione al gusto con approfondimenti sul legame che unisce il cibo, l’ambiente, e la salute; creare occasioni di contatto diretto tra
mondo agricolo e scuola; promuovere il turismo locale, sia a livello scolastico che di gruppi organizzati e, soprattutto promuovere il consumo critico degli alimenti in termini di
qualità e quantità, perchè il consumo consapevole, senza eccessi né sprechi, è un valore.

Nel periodo 2006-2008 si stanno concludendo, con diverse scuole della Provincia i progetti: A tutta frutta!! 5 porzioni, 5 colori, L’orto a scuola. Seminiamo buon cibo, Frutta snack – che
gusto! E Prendiamoci gusto!

Si sono appena conclusi gli incontri di promozione del fresh-break, continuazione del frutta snack, iniziativa basata sulla messa in opera di distributori automatici contenenti snack a base di
frutta e ingredienti sani che sono una valida alternativa agli snack tradizionali calorici, troppo ricchi di grassi e di zuccheri. All’iniziativa hanno aderito molti istituti con risultati
apprezzabili che ci incoraggiano a estendere l’iniziativa ad altre scuole».

«Continua poi la promozione dei nostri prodotti presso ristoranti e alberghi dislocati sia in città che nelle zone balneari. Essendo Ravenna meta frequente di visite
organizzate, si è colta l’occasione di presentare e far conoscere i nostri prodotti anche ai tour operator, cercando di mettere in evidenza la professionalità dei
nostri produttori. L’ultima occasione è stata la Borsa del turismo «le città d’arte» dove abbiamo avuto la possibilità di
presentare a più di 150 operatori del turismo italiano e straniero, i migliori prodotti della nostra enogastronomia preparati dalle fattorie didattiche. Visto il successo degli
anni scorsi, anche in questa stagione estiva, ripetiamo l’iniziativa gestita dalle organizzazioni professionali agricole, di programmare giornate negli stabilimenti delle principali
località balneari per far conoscere e gustare la nostra frutta.

Si sono già effettuati i primi incontri con le Organizzazioni Professionali di categoria in occasione del Tavolo Verde del 3 giugno per dare attuazione al decreto legge che
istituisce i mercati riservati all’esercizio della vendita diretta da parte degli imprenditori agricoli di prodotti provenienti dalla propria azienda. Sono i Comuni che istituiscono o
autorizzano i mercati agricoli di vendita diretta sulla base di un disciplinare di mercato che regola le modalità di vendita, teso alla valorizzazione della tipicità e
della provenienza dei prodotti medesimi».

Leggi Anche
Scrivi un commento