La Regione Piemonte paga ex Direttore ASL che ha fatto causa

Torino – Dopo aver accettato di «patteggiare» con l’ex direttore dell’Asl 10, Maria Renata Ranieri, pagando 110mila euro, per una questione di equità la Giunta Bresso
dovrebbe riconoscere lo stesso compenso agli altri direttori defenestrati nell’aprile 2006, lo chiede Angelo Burzi, capogruppo di Forza Italia in Regione, a seguito della deliberazione con cui
la Giunta regionale ha accettato la transazione nella causa di lavoro promossa dalla dirigente sanitaria contro la stessa Regione.

«Di fronte al giudice del lavoro – dice Burzi – la Giunta ha accolto le richieste della dottoressa Ranieri, perché riteneva, cito testualmente dalla delibera, «un esito
negativo pressoché scontato». Ciò, dopo che lo stesso giudice aveva invitato la Regione a esaminare la richiesta. Quindi ha riconosciuto alla ex direttore la differenza di
stipendio dovuta alla perdita dell’incarico, oltre agli interessi legali e alle spese. Insomma, Ranieri ha costretto Bresso a una bruciante sconfitta, ottenendo in pratica di essere pagata per
oltre un anno e mezzo senza svolgere i compiti di direttore. A questo punto mi chiedo dove siano i risparmi vantati dalla Giunta».
Burzi ha presentato un’interpellanza per chiedere se non si ritenga opportuno «per evitare una presentazione a cascata di ricorsi da parte di tutti gli altri direttori allontanati
dall’incarico, di riconoscere la differenza stipendiale, come gesto di equità, visto che la Regione è pur sempre un ente pubblico. In tal modo si risparmieranno almeno le spese
legali e di giudizio che, invece, nel caso in questione sono state a carico della Regione. Resta lo sconcerto per la leggerezza con cui si è, da un giorno all’altro, cambiato l’assetto
delle Asl, agendo in pieno dispregio delle competenze del Consiglio e, come dimostra questa vicenda, anche senza alcun rispetto per i dirigenti coinvolti. E siamo in attesa che anche il Tar si
esprima su una situazione che, a nostro avviso, presenta molti elementi discutibili».

Leggi Anche
Scrivi un commento