La protesta degli olivicoltori arriva su Facebook

 

Con il gruppo creato ad hoc dal gruppo di lavoro dello Studio Stea “Più valore al nostro olio Ministro !” continua sulla rete la sensibilizzazione nei confronti del
Governo e del Ministro Zaia si da avere risposte concrete alla crisi che attanaglia la filiera olivicola, un segmento dell’economia agricola tra l’altro socialmente
imprescindibile per decine di migliaia di famiglie pugliesi. 

Stea invita tutti gli imprenditori agricoli, gli olivicoltori ed i cittadini interessati ad iscriversi al gruppo “Più valore al nostro olio Ministro” su Facebook perchè
tutto ciò che è stato fatto fin’ora con articoli, manifestazioni non vada nel dimenticatoio politico.

Il gruppo è nato dalla difficile condizione in cui versa quest’importante settore. Da mesi gli operatori olivicoli manifestano e scendono nelle piazze di mezza Puglia
(ultima in ordine temporale Lecce 19 dicembre 2008) senza aver un riscontro da parte del Ministro Zaia.

Avrà forse l’imprinting della Lega Nord?

Leggi Anche
Scrivi un commento