La priorità è la diminuzione del prezzo della pasta

La priorità è la diminuzione del prezzo della pasta

 

Noi non vogliamo entrare nelle polemiche in corso tra le aziende produttrici di pasta ed il comparto della distribuzione.

Non ci interessa, o almeno, per ora, è in secondo piano di chi siano le responsabilità del notevolissimo aumento dei prezzi di tale prodotto.

L’obiettivo a cui miriamo, che dovrà essere raggiunto al più presto, è la diminuzione del prezzo della pasta, prodotto fondamentale ed irrinunciabile, alla
base della dieta degli italiani.

Per quanto riguarda il nostro punto di vista esiste un solo dato di fatto, cioè che, all’inizio dell’anno il prezzo del grano, materia prima dalla quale si ricava
tale prodotto, era di 0,48 Euro al kg, mentre, oggi, è di 0,23 Euro al kg. La materia prima ha subito quindi, dall’inizio dell’anno, una diminuzione di oltre il 50%.

Sarebbe logico chiedersi, perciò, perché tale diminuzione non ha avuto alcun effetto sul prodotto finale e, prima di individuare le dovute responsabilità, prendere
provvedimenti per far scendere immediatamente il prezzo della pasta, nell’interesse dei consumatori.

Ricordiamo infatti che, per una famiglia che consuma in media 1 kg di pasta al giorno, c’è stato quest’anno un aumento di ben 146 Euro solo per il consumo di pasta,
mentre, se vogliamo considerare l’intera spesa alimentare, questa è aumentata di 565 Euro, pari al 9,8% in più rispetto al 2007.

Si tratta di un dato estremamente significativo, soprattutto se inquadrato nella grave situazione che stanno attraversando le famiglie italiane, a causa del logoramento del loro potere
di acquisto e delle recenti ripercussioni della crisi finanziaria. 

Chiediamo pertanto di intervenire con urgenza attraverso la costituzione di un tavolo attorno al quale decidere una moratoria sui prezzi dei beni di largo consumo, dando inoltre inizio
ad una campagna di vendita caratterizzata dalla riduzione dei prezzi, facendo saltare la stagione dei saldi, per, finalmente, liberalizzarli.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento