La patata Amflora può danneggiare l’humus

La patata Amflora può danneggiare l’humus

Ieri la Comunità europea ha mandato a quel paese la biodiversità ed il principio di precauzione, aprendo alla commercializzazione degli Ogm. Né le decantate sperimentazioni
possono essere una garanzia. Inoltre Bruxelles ha autorizzato la commercializzazione ma non la coltivazione di tre tipi di mais Ogm della Monsanto per alimentazione umana e mangimi.

 

«La patata transgenica chiamata Amflora (che sarà prodotta da Bayer, N.d.R.) è stata creata per la produzione industriale della carta ed è immangiabile dall’uomo,
mentre i residui della produzione industriale sono ancora mangiabili dai ruminanti. La patata Amflora è resistente agli attacchi dei batteri perché progettata per essere
resistente agli antibiotici e ciò può essere un pericolo per le modificazioni dell’humus del terreno dove vengono coltivate».

È quanto dice Paolo Manzelli, in un articolo pubblicato da www.vglobale.it. Manzelli è Direttore di LRE/EGO-CreaNet all’Università di Firenze, si occupa di alimentazione,
nuovi stili di vita ed indaga su materie nuove come la Nutrigenomica.

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento