La Mozzarella di Bufala Dop al Prodexpo di Mosca

La Mozzarella di Bufala Dop al Prodexpo di Mosca

Roma – La Mozzarella di Bufala Campana Dop si presenta in Russia. Da oggi e fino all’11 febbraio a Mosca, il Consorzio di Tutela del primo marchio Dop del centro-sud Italia parteciperà alla diciottesima edizione del Prodexpo, la più importante fiera
alimentare dell’Est Europa, con una superficie espositiva di circa 85.000 metri quadrati, oltre 2000 espositori provenienti da 60 paesi e una media di 60.000 visitatori.

Per la prima volta, il Consorzio insieme a un gruppo di produttori, sarà presente in forma organizzata e con un proprio spazio espositivo all’interno di una collettiva di aziende
italiane del settore agroalimentare. Per domani, martedì 8 febbraio, è previsto l’arrivo nei padiglioni della manifestazione anche del ministro delle Politiche agricole, Giancarlo
Galan.

In occasione dell’evento, il Consorzio di Tutela ha realizzato video e brochure promozionali in lingua russa, in cui sono descritte la storia, le caratteristiche e le ricette che vedono
protagonista la mozzarella di bufala campana Dop.

“Abbiamo un’agenda di incontri con alcuni dei principali operatori commerciali e con gli organi d’informazione russa”, annuncia Antonio Lucisano, direttore del Consorzio. “Il mercato russo –
prosegue Lucisano – cresce a grandi ritmi e offre un potenziale commerciale di oltre 250 milioni di consumatori. L’obiettivo della nostra missione è di esplorare quel mercato, dal
momento che fa registrare un’attenzione crescente per il made in Italy, di cui la Mozzarella di Bufala Campana Dop è un esempio di eccellenza”.

Il Consorzio di Tutela – Costituito nel 1981, ha reso possibile l’ottenimento e la registrazione della denominazione di origine, necessaria alla tutela
del prodotto. È il solo organismo riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali per la tutela, vigilanza, valorizzazione e promozione della DOP Mozzarella di
Bufala Campana.

DOP – È l’unica mozzarella in commercio ad aver ottenuto il riconoscimento europeo della DOP. Il disciplinare di produzione – approvato sia dal
Ministero Italiano dell’Agricoltura sia dall’Unione Europea – prevede l’utilizzo di solo latte intero di bufala – oltre al caglio e sale – proveniente da allevamenti presenti nella tradizionale
zona di origine (centro-Sud Italia: Campania – province di Caserta e Salerno, parte della provincia di Napoli e Benevento -; Lazio – comuni delle province di Latina, Frosinone e Roma -; Puglia
-piccola parte della provincia di Foggia; Molise -il Comune di Venafro-).

Nel 2009 sono state prodotte circa 34.000 tonnellate di Mozzarella di Bufala Campana, di cui il 17% esportato. Le province di Caserta e Salerno rappresentano circa il 90% della produzione
certificata nell’intera area DOP. I numeri della DOP (dati 2009): Caseifici certificati 127, Produzione DOP 33.930 t., fatturato alla produzione ca. 300 milioni di euro, fatturato al consumo
ca. 500 milioni di euro, addetti compreso indotto 20.000 unità.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento