“La formaggetta delle Capanne – Prodotti tipici ed Aree Protette”

Alessandria – Obiettivo prioritario della Provincia di Alessandria è lo sviluppo sostenibile nei diversi campi (aria, acqua, suolo, recupero di materia,
biodiversità, educazione alla ruralità), considerando l’ambiente, nelle sue ricadute economiche ed occupazionali, non un vincolo ma un’opportunità ed una risorsa.

Tra le attività di informazione e formazione di educazione ambientale, rivolte in particolare agli istituti scolastici provinciali ed inserite nei Programmi Provinciali IN.FEA. 2006/2007
e 2007/2008, rientra un percorso di educazione alla ruralità denominato «La formaggetta delle Capanne – Prodotti tipici ed Aree Protette», che pone l’attenzione sul recupero
delle attività e delle produzioni tipiche del nostro Appennino nella zona del parco Capanne di Marcarolo, in particolare sul recupero della produzione della formaggetta di Capanne di
Marcarolo.

L’attività agricola nel Parco Naturale ha, infatti, il suo simbolo nella formaggetta, prodotta con una ricetta tramandata da madre a figlia fino ad oggi, espressione di un territorio in
cui i prati da sfalcio per il foraggio, gli orti curati, le cascine in pietra e le mucche al pascolo sono il segno tangibile di una valorizzazione di quest’angolo di Appennino.

«Attraverso la visita alla cascina Saliera e al laboratorio caseario annesso, dove viene ancora prodotta la Formaggetta delle Capanne – spiega il presidente della Provincia, Paolo Filippi
– i giovani saranno condotti, con un percorso a ritroso, alla riscoperta del legame tra i prodotti locali e il territorio di origine, tra le attività antropiche tradizionali e lo stato
di conservazione dell’ambiente naturale. Un esempio di come la montagna, grazie alla tradizione, alla passione e alla tenacia indispensabili, possa rispondere positivamente alla crisi del mondo
rurale sempre più sconvolto da logiche industriali di produzione».

«Si tratta di un prodotto che mani sapienti lavorano secondo formule apprese da generazioni – affermano nella premessa del Quaderno Didattico l’assessore provinciale all’Ambiente, Renzo
Penna e il presidente del Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo, Gian Luigi Repetto – e che un laboratorio moderno, ma sempre familiare, garantisce per quel che riguarda l’igiene e la
genuinità».

Il progetto, incluso nell’opuscolo «L’educazione all’ambiente: per conoscere, vivere ed operare in maniera sostenibile» ha visto l’adesione di vari istituti scolastici della
provincia. La pubblicazione, edita dalla Provincia di Alessandria con testi realizzati dal personale del Parco Capanne di Marcarolo, inserita nella collana «Idee e strumenti per la scuola
– Quaderno Didattico numero quattro», del Laboratorio Territoriale di Educazione Ambientale della Provincia di Alessandria è stata pensata al fine di fornire ai giovani
partecipanti uno strumento didattico da consultare e da conservare.

Leggi Anche
Scrivi un commento