La cucina dell’Alto Adige tra le più stellate d’Italia – RAI 2 Mompracem – L’isola dei documentari

La cucina dell’Alto Adige tra le più stellate d’Italia

Docufilm “Cucina ad alta quota, in onda domenica 12 dicembre 2021, alle 15.30 su Rai2 – Mompracem, l’isola dei documentari

La cucina dell’Alto Adige è sicuramente una tra le più stellate d’Italia. Ci dev’essere un motivo o una strategia o, addirittura, un ingrediente segreto perché ogni anno gli chef altoatesini catalizzano l’attenzione degli ispettori della Guida Michelin.  A questa domanda adesso prova a dare una risposta la Rai con il docufilm “Cucina ad alta quota” che com’è nello stile di Rai Documentari (creata nel gennaio 2020 con la guida di Duilio Giammaria, come struttura di riferimento all’interno dell’azienda per l’industria del documentario), lo fa con un minuzioso racconto del territorio della provincia più settentrionale d’Italia. Una terra di mezzo che risente dell’influenza di un mix di culture, ladina, tedesca, viennese e italiana. Un viaggio tra Bolzano, Merano, Alta Badia e Alta Pusteria, una terra di montagne, di confine, inclusiva, si legge nella presentazione di “Mompracem. L’isola dei documentari” nel cui contenitore c’è il docufilm programmato per essere in onda domenica 12 dicembre, alle 15.30 su Rai2. La genuinità di questo territorio rispecchia quella delle sue materie prime, che in un continuo incrocio di prodotti e lavorazione sono destinate a diventare dei piatti stellati. 

In “Cucina ad alta quota”, una coproduzione Rai Documentari e Rai Com in collaborazione con la Provincia Autonoma di Bolzano e Rai-Sede di Bolzano, scritto da Martina Proietti per la regia di Michele Melani, cinque chef di caratura internazionale – Norbert Niederkofler, Anna Matscher, Heinrich Schneider, Nicola Laera (figlio di uno chef di origini pugliesi) e  Chris Oberhammer – si alternano nel racconto attraverso un intreccio narrativo per immagini che mette in scena il rapporto viscerale e mai perduto tra la terra e la cucina ricercata e premiata che propongono nei loro ristoranti. Una cucina di montagna, una filosofia, una scalata continua verso la vetta. Ognuno porta la sua materia prima, la sua cucina e la sua storia personale.  

Norbert Niederkofler, 3 stelle Michelin, nella sua cucina coi forni Rational

Filo conduttore del docufilm sono proprio le materie prime scelte da ogni cuoco, il vero collante narrativo. Ognuno di loro racconta la propria storia personale attraverso scene di vita e personaggi secondari che ci aiuteranno ad incorniciare lo chef, la sua storia, la sua personalità. Questo documentario è anche il grande racconto della loro avventura costellata di difficoltà e successi, attraverso la cucina, che sarà il modo per raccontare questa terra.

Una rivoluzione vera e propria quella compiuta da questi chef, che hanno deciso di sconvolgere i classici canoni della cucina stellata per dedicarsi completamente al frutto della loro terra, materie prime locali utilizzate nella loro stagione di produzione e il rilancio di una agricoltura che sembrava ormai sparita in alcune parti dell’Alto Adige, a favore della protezione totale della biodiversità del territorio. Cercando di avvicinarsi sempre di più alla vera cucina di montagna, una montagna che influenza non solo i piatti ma forgia anche i caratteri degli chef. 

Maddalena Fossati Dondero

Alla guida di questo viaggio c’è la giornalista Maddalena Fossati Dondero, già direttrice de “La cucina italiana” e conduttrice tv, che punteggia il racconto commentando la cucina, i piatti, raccontandoci anche aneddoti sugli chef e sull’Alto Adige. 

Nella seconda parte di Mompracem, andrà invece in onda il documentario “Il futuro del cibo” scritto da Barbara Gubellini le cui protagoniste sono le proteine del futuro. Si visiteranno le aziende statunitensi dove si realizza la carne vegetale e cellulare per contrastare il cambiamento climatico e le emissioni di CO2, i laboratori spagnoli in cui si sperimenta la bistecca in 3D e andremo in Svezia dove il futuro del cibo è già arrivato e dagli scarti alimentari si ottiene biogas per alimentare i trasporti. 

Spazio poi alla rubrica dedicata alle Guerriere Verdi, questa settimana la protagonista è la ex modella svedese e conduttrice tv Malin Persson che ha deciso di fare della sostenibilità il suo stile di vita, scrivendo con sua sorella chef crudista, un libro in cui racconta l’importanza di recuperare i prodotti della terra dimenticati.

Maria Michele Pizzillo

 

Redazione Newsfood.com
Nutrimento & nutriMENTE
Gruppo Velvet Media Spa

Leggi Anche
Scrivi un commento