La comunità italo tedesca lancia un appello contro le politiche migratorie del Governo

 

Di seguito si riporta il testo di un appello, sottoscritto da numerosi cittadini italiani e tedeschi, contro le politiche immigratorie del governo Berlusconi. L’appello sta raccogliendo
le adesioni su Facebook e nel gruppo italo-tedesco “SPD E NOI” sul social network della SPD.

Con orrore la comunità italiana in Germania assiste alla scena offerta dall’isola di Lampedusa, nel sud più profondo d’Italia, straripante di migranti ivi rifugiatisi.

Il problema della ricezione degli immigrati clandestini è escalata ulteriormente in seguito alle disposizioni del Ministro degli Interni italiano, Roberto Maroni, di non spostare
i rifugiati dall’isola verso altri centri d’accoglienza, e di rimandarli in nord Africa, nei rispettivi paesi di provenienza, direttamente da quello, insufficiente per capacità e
risorse disponibili, di Lampedusa.

Noi condanniamo profondamente questa scelta. L’Italia, paese i cui cittadini, paese i cui cittadini negli anni 60 e 70 sono dovuti emigrare in massa per garantirsi il diritto al lavoro
ed ad una sussistenza dignitosa, non può permettersi di agire in questo modo.

Per queste ragioni chiediamo quindi al Ministro Roberto Maroni e al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, di ritirare le disposizioni date e di far sì che le persone
coinvolte ricevano un trattamento dignitoso ed in linea con i diritti umani.

Primi firmatari:
Lillo Chianta – Segretario SPD Bretten
Daniela Di Benedetto – SPD/PD Monaco di Baviera
Gennaro Sposato – SPD Friburgo/PD Mondo
Michele Santoriello – PD Germania
Silvestro Guerrieri – Coordinatore PD Wolfsburg/SPD Wolfsburg
Antonio Zanfino – Consigliere Comunale SPD Wolfsburg
Günther Gruchala – Kulturforum Sozialdemokratie
Marco Pagano – SPD Colonia
Antonio Baranelli – Consigliere Comunale SPD Gross-Gerau
Michela Baranelli – SPD Gross-Gerau
Heiko Tammena – SPD Monaco di Baviera
Maria D’Amico – SPD Monaco di Baviera

Leggi Anche
Scrivi un commento