Italiani, 1 su 4 vorrebbe vivere in campagna

Italiani, 1 su 4 vorrebbe vivere in campagna

Gli italiani tornano ad amare orti ed agricoltura. Complice la crisi, ma anche un’autentica voglia di vicinanza alla terra, sempre più cittadini cercano un loro spazio personale di
coltivazione o quantomeno, un fornitore di alimenti “verdi” di fiducia.

Questi i dati più importanti di “Le preferenze nel vivere la campagna” un recente sondaggio, presentato ad Arezzo nell’ambito dell’avvicinamento ad “Agri@tour”, in programma dal 15 al 17 novembre.

Secondo gli intervistatori, la situazione di partenza è quella di un Paese industrializzato: la maggioranza (57%) degli intervistati vive in città, altri (21%) nei piccoli paesi e
solo una minoranza (22%) in campagna. Detto questo, il richiamo del verde è forte: molti (60%) vantano con orgoglio un’origine rurale, di più (70%) amano frequentare boschi ed
agriturismi ed altri (40%) vorrebbero un orto per autoprodurre frutta e verdura. Non mancano i soggetti più decisi, orientati verso un cambio radicale, come una nuova vita in campagna
(32,7%) od un’attività legata alla produzione di cibo (31,7%).

Tutto questo si riflette anche a livello economico: è abitudine (54,5%) l’acquisto di prodotti agricoli direttamente nei farmer’s market o (48,5%) dal contadino o dal parente di fiducia;
altrettanto diffusa (50%) la vacanza in agriturismo.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento