Italia, record di ultracentenari: merito della dieta mediterranea

Italia, record di ultracentenari: merito della dieta mediterranea

Più di 16000 persone, record per i Paesi europei: questo il numero degli ultracentenari in Italia ed, assieme all’aumento della vita media, è la migliore testimonianza degli
effetti benefici della salute umana.

A dirlo è Coldiretti, che commenta così i dati ISTAT e la premiazione di Arturo Licata, 111, per il primato di uomo più vecchio del mondo. E, spiega l’associazione, i dati
sono chiari: la vita media è aumentata (+2,4 anni per gli uomini e +1,7 per le donne), raggiungendo i 79,4 anni per gli uomini e a 84,5 per le donne; gli over 80 sono 3,6 milioni ed
i centenari sono 16145.

Il merito, nella dieta mediterranea: amata anche dal centenario Licata, prevede una serie di buone abitudini: un bicchiere di vino a tavola, frutta e verdura, pesce e poca carne, il tutto
condito con olio extravergine d’oliva.

Tuttavia, conclude Coldiretti, la crisi colpisce anche questi sane abitudini: con la riduzione del reddito, molti italiani tagliano alimenti come olio di oliva extravergine (-10%), pesce
(-13%), pasta (-10%) ed ortofrutta (-3%). E le conseguenze pesano: come ricordato recentemente dall’Associazione italiana di Oncologia Medica, un tumore su tre è dovuto alla cattiva
alimentazione.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento