Italia.it, l'Agenzia Enit ne assumerà la gestione

Roma, 2 Novembre 2007 – L’Agenzia Enit assumerà la gestione del portale Italia-it, lo ha reso noto il coordinatore degli assessori regionali al Turismo, Enrico Paolini,
sottolineando che «la richiesta dell’ordine del giorno, votato nei giorni scorsi dal Cda dell’Enit, era stato presentato dalle Regioni.

«Una decisione importante – ha spiegato Paolini – che conferma la volontà del presidente dell’Enit, Umberto Paolucci, di farsi carico del portale Italia.it assecondando in questo
modo una precisa richiesta delle Regioni».

La decisione non e’ stata assunta ancora come delibera ufficiale dell’Enit ma lo sarà nei prossimi giorni «previa elaborazione di una perizia tecnica che indichi con precisione lo
stato dell’arte del portale stesso. In sostanza – ha chiarito Paolini – l’Enit prima di ufficializzare l’assunzione della gestione diretta del portale vuole accertarne le attuali condizioni
tecniche e lo stato dell’arte». Il vice premier con delega al turismo, Francesco Rutelli, nei giorni scorsi aveva preso le distanze dalla questione e si era rivolto alla Corte dei conti.
Lo stesso Paolini – assessore al turismo della Regione Abruzzo – ha, poi, parlato di «vittoria delle Regioni che hanno mostrato fin dall’inizio la volontà a non rinunciare allo
strumento di promozione turistica e alle potenzialità che può offrire Italia.it se congegnato e pensato secondo criteri innovativi».
«Il segnale positivo della decisione del Cda – ha commentato il presidente di Assoturismo-Confesercenti, Claudio Albonetti – e’ la volontà di riaprire il discorso sul portale,
strumento indispensabile oggi più di ieri, vista la nascita di Visiteurop.eu, annunciato nel corso del Forum europeo di Algarve. Mi auguro che non ci siano più ostacoli, ritardi e
che si proceda spediti».

«Abbiamo accolto con favore la volontà delle Regioni di non gettare via questa opportunità e di affidare all’Enit un coordinamento operativo e nazionale che possa coniugare
le nuove performance in atto su internet – ha dichiarato il presidente dell’Enit, Umberto Paolucci -. Quello che cercherò di fare e’ una presenza online partecipativa con operatori
privati e Regioni da una parte, con i loro contributi redazionali e informazioni turistiche e i viaggiatori dall’altra. Raccontare e e suggerire i luoghi da visitare nel nostro paese. Dobbiamo
attivarci subito con il dipartimento Innovazione del ministero per verificare le convenzioni e avere entro una-due settimane al massimo le perizie tecniche e le dotazioni economiche per
mettersi al lavoro».

Leggi Anche
Scrivi un commento