ISTAT: vendita dettaglio marzo -1% anno, -0,5% mese

Il dato sulle vendite al dettaglio relative al mese di marzo, calate dell’1% su base annua e dello 0,5% su base mensile, rispecchia la crisi che stanno vivendo i consumatori italiani, sempre
più in difficoltà con gli acquisti e i bilanci da far quadrare.

«La propensione all’acquisto degli italiani è chiaramente in caduta libera, e per farla risalire servono interventi mirati per aumentare il potere d’acquisto delle famiglie e
sostenere i consumi – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – Ovviamente, qualsiasi provvedimento sarà totalmente inutile se i commercianti non capiranno che il primo passo deve
essere il loro, attraverso una riduzione generalizzata dei prezzi almeno del 15%.

Proprio l’elevato livello dei prezzi – conclude Rienzi – è la principale causa della riduzione dei consumi degli italiani».

Leggi Anche
Scrivi un commento