Ipack-Ima: Facts & Figures

Ipack-Ima: Facts & Figures

I risultati di IPACK-IMA 2009 confermano l’alto profilo della mostra sia come momento espositivo sia come occasione di riflessione e confronto per la comunità degli operatori
internazionali interessati al settore.

Proprio l’autorevolezza internazionale e la completezza espositiva hanno determinato la scelta di IPACK-IMA 2009 come sede ospitante della conferenza internazionale “Più Tecnologia
Sicurezza & Qualità, Meno Fame nel Mondo”, sostenuta e patrocinata dal Governo italiano attraverso i ministeri delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, dello Sviluppo
Economico e dalle agenzie delle Nazioni Unite: Food and Agriculture Organization (FAO), United Nation Industrial Development Organization (UNIDO), World Food Programme (WFP) e International
Fund for Agricultural Development (IFAD).

Un altro momento significativo all’interno di IPACK-IMA è stato lo spazio “Progettare il Futuro. Packaging è Qualità di vita” realizzato in collaborazione con CONAI,
Consorzio Nazionale Imballaggi, con l’obiettivo di dare visibilità all’innovazione nel packaging, dalla ricerca al riciclo. L’iniziativa ha coinvolto Università, Associazioni e
Istituti di ricerca interessati alle tematiche di eco-sostenibilità, e ha ospitato incontri e tavole rotonde. Molto interessanti anche i risultati dell’attività di comunicazione a
favore di IPACK-IMA che ha puntato sia sugli strumenti classici sia sui contatti one-to-one.

650 operatori coinvolti nei road show di presentazione nei Paesi del Nord-Africa e dell’Est Europa.
120 delegati coordinati dall’ICE da 25 Paesi.
309 giornalisti da 28 Paesi.
50 articoli su 38 riviste tecniche e siti italiani.
43 articoli su 40 riviste tecniche e siti stranieri.
56 articoli su quotidiani, periodici e agenzie di stampa.
6 servizi su radio e TV.

IPACK-IMA 2009
Risultati tutti in crescita

IPACK-IMA 2009 conferma la sua vitalità e quella dei settori che rappresenta con risultati tutti in positivo. IPACK-IMA è focalizzata sui mercati food e non food ed è
l’evento di riferimento nel mondo per le tecnologie dedicate ai prodotti a base di cereali: pane, pasta, pizza, pasticceria.

Gli espositori sono stati 1400 con una forte presenza di aziende estere (403) provenienti da 35 paesi. Notevole la crescita dei visitatori ( 8% rispetto al 2006 e 20% rispetto al 2003) che nel
2009 sono stati 54.000.

IPACK-IMA attira visitatori da 116 paesi

Nel 2009 gli stranieri sono stati 13.500 (25% del totale), tre su quattro sono europei, con una forte crescita dei visitatori dai Paesi dell’Europa dell’Est. Per gli espositori stranieri
IPACK-IMA è un appuntamento fondamentale per raggiungere il grande mercato italiano e per contattare il 59% degli operatori italiani che sceglie solo IPACK-IMA tra le mostre settoriali
internazionali.

Il 34% dei visitatori di IPACK-IMA 2009 è formato da titolari d’azienda e dirigenti e l’83% ha potere decisionale o è in grado di influenzare le decisioni. L’84% degli operatori
visita IPACK-IMA per conoscere le novità e il 61% per trovare fornitori. Il 96% dei visitatori e l’87% degli espositori hanno espresso un giudizio positivo su IPACK-IMA 2009.

Espositori qualificati per un grande mercato

1400 ESPOSITORI DA 35 PAESI

IPACK-IMA non è soltanto una delle più importanti vetrine del mondo, nella quale i fornitori di tecnologie e materiali per il processo, il confezionamento e la movimentazione
espongono i loro prodotti e servizi, ma sempre più una piattaforma di business per una comunità di operatori che cerca nuove soluzioni, scambia idee, si aggiorna, seleziona
partners. Sulla scena mondiale IPACK-IMA è il palcoscenico naturale dell’eccellenza del made in Italy, ma è anche uno dei più importanti eventi per i grandi player
internazionali che insieme contribuiscono a una completezza espositiva che fa di IPACK-IMA una grande mostra di sistema.

Nel 2009 gli espositori stranieri sono stati 403: il 29% delle 1400 partecipazioni totali. Le 403 aziende estere che hanno esposto a IPACK-IMA 2009 provengono da 35 paesi all’interno dei quali
l’Europa ha un peso rilevante con il 73% delle presenze. Il 30% degli espositori esteri proviene dalla Germania – maggior produttore mondiale insieme all’Italia – che riconosce in IPACK-IMA uno
strumento insostituibile per avvicinare un mercato, quello italiano, che muove 4 miliardi di euro all’anno.

IN MOSTRA LA FILIERA PRODUTTIVA PER IL FOOD E IL NON FOOD

IPACK-IMA è una fiera di sistema in grado di proporre soluzioni integrate dalla lavorazione dei prodotti al confezionamento fino alla loro movimentazione. Il fulcro della mostra è
rappresentato dalle tecnologie e dai materiali per il packaging e per il processo offerti rispettivamente dal 32%, dal 20% e dal 18% degli espositori. L’assortimento merceologico presente in
fiera risponde a una gamma molto ampia di esigenze ed è stato valutato positivamente dalla gran parte dei visitatori.

IPACK-IMA è un evento di riferimento per tutti gli operatori dell’industria alimentare: il 58% delle tecnologie esposte è destinato a questo settore. Crescente è il peso
dei prodotti destinati al settore del grain based food* in cui opera il 17% degli espositori dell’edizione 2009 contro il 14% del 2006. IPACK-IMA è l’unica mostra al mondo delle
tecnologie per la lavorazione della pasta secca: qui infatti convergono i buyers internazionali in cerca di soluzioni per lavorare e confezionare i prodotti a base di cereali. Anche per i beni
di consumo non food IPACK-IMA è una mostra di riferimento; il 42% della gamma espositiva era infatti indirizzato a questi settori: farmaceutico e parafarmaceutico, cosmetico, chimico e
detergenza.

* Prodotti a base di cereali (pane, pasta, pizza, pasticceria)

Visitatori in costante crescita

54.000 VISITATORI DA 116 PAESI

I visitatori di IPACK-IMA sono in costante crescita: 54.000 all’edizione 2009, 8% in più rispetto ai 50.000 visitatori dell’edizione 2006 e 20% in più rispetto all’edizione del
2003. Nonostante una congiuntura economica internazionale tutt’altro che favorevole i settori rappresentati da IPACK-IMA si rivelano capaci di attrarre un numero sempre crescente di compratori
da tutto il mondo. Nel 2009 i visitatori esteri sono stati 13.500 provenienti da 116 paesi, pari al 25% del totale.

La naturale sfera di influenza di IPACK-IMA è l’Europa dalla quale provengono 3 visitatori su 4. Molto significativo il peso dei visitatori dai Paesi dell’Est che nel 2009 sono stati
più di 3500, con un aumento del 37% rispetto alla precedente edizione, e sono più che raddoppiati sull’edizione 2003. La mostra catalizza anche l’interesse degli operatori
medio-orientali e nordafricani che nel 2009 hanno rappresentato l’11% degli stranieri. IPACK-IMA si conferma quindi come un evento che esercita una forte attrattiva nei confronti degli
operatori del bacino del Mediterraneo.

UNA MOSTRA STRATEGICA PER IL 59% DEI VISITATORI

Il tessuto produttivo italiano è dominato da piccole e medie aziende che anche in IPACK-IMA rappresentano il 63% dei visitatori. Per gli espositori, sia italiani che stranieri, la mostra
è un’occasione unica per incontrare questa tipologia di operatori che vede in IPACK-IMA un evento esclusivo per l’aggiornamento e gli acquisti. Il 59% dei visitatori italiani di
IPACK-IMA dichiara infatti di non frequentare altre fiere all’estero. Va sottolineato l’appeal di IPACK-IMA nei confronti delle multinazionali e grandi imprese: nel 2009 sono state 20.000 (1000
in più rispetto al 2006) le aziende con più di 50 addetti che hanno visitato la mostra.

Un Pubblico professionale di decisori d’acquisto

VISITATORI DI ALTO PROFILO PROFESSIONALE

Gli operatori economici che visitano IPACK-IMA hanno un alto profilo professionale: un terzo è infatti costituito da titolari d’azienda, presidenti e amministratori delegati mentre
tecnici e manager rappresentano il 47%.

Molto significativa la presenza di visitatori con potere decisionale: il 70% dei visitatori si dichiara buyer (31% decide da solo, 39% insieme ad altri) e un 13% è in grado di
influenzare le decisioni di acquisto.

IPACK-IMA INTERESSA TUTTE LE FUNZIONI AZIENDALI

Per quanto riguarda l’analisi dei visitatori in base alle funzioni aziendali si rileva una forte presenza di operatori dell’area produzione. Molti i visitatori dai settori marketing e vendite
che sempre più influenzano le scelte dei materiali per il packaging e di conseguenza le soluzioni tecnologiche.

IPACK-IMA è una mostra disegnata sulla domanda dell’industria utilizzatrice sia nell’area food sia non food. I settori di attività dei visitatori rispecchiano la gamma espositiva
con una presenza sempre più importante di operatori dall’area retail che riconoscono nella mostra una fonte di aggiornamento e approvvigionamento di prim’ordine.

IPACK-IMA soddisfa le aspettative dei visitatori…

ITALIANI E STRANIERI SODDISFATTI DELLA GAMMA DI SOLUZIONI ESPOSTE

Gli operatori che hanno visitato IPACK-IMA 2009 erano soprattutto interessati alle tecnologie per il confezionamento e la produzione di imballaggi – rispettivamente il 62% e il 43%. Come si
può rilevare i visitatori hanno unanimamente espresso una valutazione positiva sull’assortimento delle tecnologie in mostra. IPACK-IMA è una grande vetrina internazionale delle
novità sia per i settori del food sia per quelli del non food e l’84% dei visitatori dichiara di visitare la mostra proprio alla ricerca di novità, mentre la ricerca di fornitori
è l’obiettivo del 61% dei visitatori che in generale dichiarano di avere colto gli obiettivi in misura soddisfacente.

IL 96% DEI VISITATORI PROMUOVE IPACK-IMA 2009

Nel complesso il giudizio dato dai visitatori su IPACK-IMA 2009 è totalmente soddisfacente. Il 96% dei visitatori ha dato una valutazione positiva della mostra.

… e degli espositori

Dall’indagine che è stata condotta sugli espositori di IPACK-IMA 2009 risulta che l’87% è soddisfatto della partecipazione alla mostra che, nel complesso, valuta positivamente.

Sul piano dei risultati commerciali originati dalla presenza in fiera, le risposte che gli espositori hanno dato all’indagine è altrettanto positiva: più della metà delle
aziende ha avviato o concluso contratti durante i giorni di manifestazione e ben il 69% prevede di concludere affari nei mesi immediatamente successivi.

Arrivederci a…

IPACK-IMA 2012

Fieramilano
Rho, Milano
28 febbraio – 3 marzo 2012
www.ipack-ima.com

Leggi Anche
Scrivi un commento