Internazionalizzazione delle imprese: Confagricoltura a Belgrado

Il 18 giugno Confagricoltura porterà a Belgrado un numeroso gruppo di aziende italiane rappresentative delle produzioni agricole ed agroalimentari intenzionate a cercare nuove vie di
commercializzazione per i nostri pregiati prodotti o ad ampliare i canali esportativi già esistenti.

La giornata sarà l’occasione per incontrare le Istituzioni del Paese, che presenteranno un quadro del mercato dell’agroalimentare serbo, e per incontrare direttamente ristoratori e buyer
locali.

L’evento fa parte del più ampio progetto che Confagricoltura sta svolgendo in Serbia, reso possibile dall’Accordo di settore sottoscritto con il ministero dello Sviluppo Economico ed
operativo con la collaborazione dell’Istituto per il Commercio Estero (ICE).

Il progetto proseguirà con una missione nel Paese volta agli imprenditori interessati ad investimenti diretti, che sarà realizzata dopo l’estate, e con l’attivazione di uno
sportello per le imprese italiane con il quale Confagricoltura fornirà informazioni utili alle aziende agricole che vorranno conoscere la Serbia più da vicino.

«L’attività di Confagricoltura per l’internazionalizzazione delle imprese agricole va sempre più crescendo – informa l’Organizzazione – e si concretizza realizzando tutte le
possibili occasioni per implementare l’export delle produzioni agroalimentari italiane, far conoscere ai nostri imprenditori le possibilità di investimento diretto nei Paesi esteri, le
opportunità di contribuzione e di sostegno finanziario esistenti per l’agricoltura ed i relativi adempimenti burocratici, fornire assistenza alle aziende italiane che già operano
all’estero.»

La Serbia sta vivendo un momento di ripresa economica. Nel 2007 il PIL è cresciuto del 7%, confermando l’andamento degli ultimi sei anni che ha registrato una media del 5,3%. Anche
l’interscambio con l’estero risulta molto vivace: nel 2007, rispetto all’anno precedente, le importazioni sono aumentate di quasi il 28% e le esportazioni di circa il 26%.

Per quanto riguarda l’interscambio dei prodotti agroalimentari con l’Italia, il valore del saldo, negativo negli ultimi anni, è divenuto positivo nei primi due mesi del 2008. Ma
ciò che si evidenzia maggiormente è il fortissimo aumento delle nostre esportazioni verso il Paese, che dal 2005 al 2007 risulta più che raddoppiato, segnalando il
sensibile gradimento delle produzioni made in Italy anche in questo Paese.

Import Export Saldo Agroalimentare Italia – Serbia

Gennaio- dicembre. Valori in euro

ANNO

import

export

saldo

2005

77.028.380

18.391.559

-58.636.821

2006

113.980.467

33.948.691

-80.031.776

2007

104.429.685

39.596.731

-64.832.954

(Elaborazioni Confagricoltura su dati ISTAT)

Import Export Saldo Agroalimentare Italia – Serbia

Gennaio- febbraio. Valori in euro

ANNO

import

export

saldo

2007

25.104.317

4.419.939

-20.684.378

2008

5.833.991

8.354.855

2.520.864

(Elaborazioni Confagricoltura su dati ISTAT)

Leggi Anche
Scrivi un commento