Influenza A, una vittima a Spoleto

Influenza A, una vittima a Spoleto

L’influenza A fa registrare l’ennesima vittima in Italia. Un uomo di 78 anni è infatti deceduto presso l’Unità di rianimazione dell’ospedale di Spoleto; la morte è
sopraggiunta il 20 ottobre, ma la notizia è stata diffusa solo il giorno dopo.

Secondo quanto comunicato dalla locale ASL, l’anziano era stato ricoverato lunedì al pronto soccorso di Foligno. Esso presentava fin da subito un quadro clinico grave, come spiega il
dottor Sandro Fratini, direttore sanitario dell’ASL 3 dell’Umbria: “Il paziente proveniva da una residenza protetta, era un cardiopatico cronico, con insufficienza renale. Si trattava di un
paziente con condizioni generali piuttosto compromesse”.

Dopo essere stato intubato, l’uomo è stato trasferito “Perché’ non c’erano posti in rianimazione ed e’ stato quindi ricoverato nel presidio più’ vicino che e’ quello di
Spoleto, dove purtroppo ieri e’ deceduto”.
Gli esami post-mortem hanno stabilito la presenza del virus H1N1, causa della febbre con complicanze respiratorie che ha dato il colpo finale all’organismo indebolito.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento