Inflazione, l’Istat conferma: a gennaio “scende” all'1,6%

 

Secondo il dato reso noto oggi dall’Istat, l’inflazione a gennaio è “scesa” all’1,6% su base annua rispetto al 2,2% di dicembre.

Per il Codacons, però, la discesa dal 2,2% all’1,6% è solo tecnica, salvo per i carburanti. L’unico calo effettivo è quello dello 0,1% su base mensile,
un calo però minimo rispetto al costo della vita ormai alle stelle. Inoltre, ad incidere sulla diminuzione sono state solo la voce trasporti e comunicazioni, le uniche due a
diminuire effettivamente.

A preoccupare il Codacons, invece, è la voce alimentari, salita ancora una volta del 3,8% su base annua, un dato che dovrebbe mettere in allarme il Governo.

Se, infatti, questo dato si mantenesse costante per tutto il 2009 si determinerebbe un ulteriore aumento della spesa alimentare delle famiglie italiane di 180 euro, che sommati ai 300
euro già determinati dagli effetti che gli aumenti del 2008 avranno sul 2009 (nell’ipotesi di prezzi costanti), porteranno le famiglie italiane ad avere complessivamente
una spesa alimentare nel 2009 di 480 euro in più rispetto al 2008. Una cifra insostenibile per i 22,5 milioni di italiani che sono a rischio povertà, più di un
terzo della popolazione.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento