In Toscana prestiti per i precari

La Regione Toscana dedica ai precari un fondo di garanzia per l’accesso al credito, grazie all’iniziativa, tutti coloro che non hanno un contratto a tempo indeterminato potranno chiedere
più agevolmente prestiti di denaro, usufruendo di tassi di interesse più favorevoli rispetto a quelli di mercato.

Lo stanziamento per il progetto ammonta a 3 milioni di euro per il triennio 2007-2009 in collaborazione con il sistema bancario toscano. Al fondo potranno accedere tutti i lavoratori privi di
un contratto a tempo indeterminato, i lavoratori con rapporto di lavoro autonomo, i lavoratori a progetto, quelli con collaborazioni coordinate e continuative, i dipendenti a tempo determinato
e tutti coloro che sono disoccupati da meno di sei mesi dopo aver avuto contratti di questo tipo.

La domanda per il prestito potrà essere presentata a partire da gennaio, dopo l’emanazione di uno specifico bando da parte della Regione. L’importo massimo del finanziamento è di
15.000 euro, rimborsabili dai 18 ai 60 mesi a un tasso che può variare dal 6,5 per cento all’8 per cento, secondo la banca prescelta.

La garanzia sarà pari al 70 per cento del finanziamento, fino a un massimo di 15.000 euro per i lavoratori a contratto. Per i disoccupati con contratto atipico scaduto da meno di 6 mesi,
la garanzia offerta è pari all’80 per cento della somma erogata.

Leggi Anche
Scrivi un commento