Il Presidente Brasiliano “fischia” contro la fame

Il Presidente Brasiliano “fischia” contro la fame

Brasilia – Il Presidente Brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva ha aderito alla campagna globale contro la fame organizzata dalla FAO, firmando la petizione internazionale della FAO
“1billionhungry” e “fischiando contro la fame” con il fischietto giallo icona della campagna.

Il “fischio contro la fame” del Presidente ha avuto luogo durante una cerimonia svoltasi a Brasilia. Quasi mezzo milione di persone in tutto il mondo hanno fin’ora sottoscritto la petizione
“1billionhungry”, che fa appello ai leader mondiali affinché facciano dell’eliminazione della fame la loro priorità numero uno. I sostenitori della campagna sono invitati a
“fischiare contro la fame”.

E’ possibile firmare la petizione su:

Un milione di firme
La FAO punta a raggiungere un milione di firme per la fine di Novembre, per presentarle ai 192 Stati Membri che parteciperanno alla prossima riunione del Consiglio Direttivo della FAO.
Attualmente circa un miliardo di persone nel mondo soffre di fame cronica. 

“La fame porta dolore e morte. E noi non possiamo restare indifferenti di fronte a tanta sofferenza,” ha dichiarato il Rappresentante della FAO in Brasile, Hélder Muteia , durante la
cerimonia prima di invitare Lula da Silva a “fischiare”.

La cerimonia della scorsa notte ha coinciso con un’altra importante iniziativa contro la fame –  il lancio della Politica Nazionale sull’Alimentazione e la Sicurezza Alimentare del Governo
Brasiliano, che ha avuto luogo durante la riunione del Forum Brasiliano sull’ Alimentazione e la Sicurezza Alimentare (CONSEA).

Brasile,  l’impegno contro la fame
A seguito delle ultime riforme, il diritto al cibo costituisce ora in Brasile uno dei diritti sociali garantiti dalla Costituzione, nonché confermato dalla Legge nazionale
sull’Alimentazione e la Sicurezza Alimentare.

Una legislazione separata richiede poi che il 30% dei prodotti alimentari usati nelle mense scolastiche sia acquistato presso piccoli agricoltori. Hélder Mutéia ha espresso un
vivo apprezzamento per l’attuale impegno del Brasile nella campagna nazionale Fame Zero e per i decisi sforzi del governo nel promuovere l’inclusione sociale, e fa appello affinché le
altre nazioni seguano il suo esempio.

Il Progetto “1billionhungry”
E’ un’ importante campagna di sensibilizzazione volta a raccogliere un supporto globale alla lotta contro la fame nel mondo.  Tra le varie celebrità che hanno firmato la petizione,
l’attore Jeremy Irons, il musicista Chucho Valdés e l’atleta Carl Lewis.

Fao.org
Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento