Il lato oscuro della luna: così nascono i lupi mannari

Il lato oscuro della luna: così nascono i lupi mannari

I licantropi esistono. Forse non saranno i cambiaforma dotati di forza sovrumana e di furia inarrestabile delle leggende o dei romanzi fantasy, ma tali creature (seppure in forma ridotta)
popolano anche il mondo reale.

Lo afferma una ricerca del Calvary Mater Hospital di Newcastle (Australia), diretta da Leonie Carver (infermiera e ricercatrice esperta di tossicologia) e pubblicata dal “Medical Journal of
Australia”.

La Calver ed i suoi colleghi hanno esaminato gli archivi medici dell’ospedale in cerca di pazienti colpiti da problemi patologici del comportamento o da gravi forme di malattie mentali e
soggetti a ricovero coatto d’urgenza, da Agosto 2008 a Giugno 2009.

Si è cosi scoperto come il totale di tali pazienti arrivava a 91; inoltre, quasi un quarto dei casi(23%) era stata ricoverata durante la luna piena, e tale percentuale era il doppio se
comparata a quella registrata nel periodo dee altri fasi lunari.

Analizzando le cartelle cliniche, gli studiosi hanno poi notato come i sintomi esterni dei ricoverati combaciasse con le antiche cronache dei lupi mannari.

Spiega l’infermiera Calver: “Alcuni dei pazienti attaccavano medici ed infermieri, mordendo, graffiando e sputando. Essi hanno dovuto essere sedati ed immobilizzati. Si possono tranquillamente
paragonare ai licantropi del passato e,come loro, appaiono durante la luna piena”.

E le somiglianze tra i casi non si limitano ai corpi celesti. Secondo alcuni cronisti dell’antichità, ci si trasformava in lupi mannari grazie a “pozioni magiche”, ingerite o di cui si
inalavano i vapori.

Come puntualizza la Calver, gli ingredienti principali di tali misture erano belladonna e aconito: tali sostanze provocano delirio, allucinazioni e convincevano i consumatori

Anche i lupi mannari moderni usano pozioni, ma di tipo differente. Il 60% dei soggetti esaminati nello studio, infatti, erano stati ricoverati sotto l’influenza di alcol o droga. “Non sappiamo
se è più piacevole usare tali sostanze durante la luna piena o se le crisi sono direttamente collegate solo alle fasi lunari”.

Conclude perciò Leonie Calver: “Le nostre scoperte sostengono che individui con problemi del comportamento gravi e persistenti hanno più possibilità di avere crisi
incontrollabili durante i periodi di luna piena”

LINK alla ricerca

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento