Il Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana al Vinitaly

Il Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana al Vinitaly

«Anche quest’anno il Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana sarà presente al Vinitaly all’interno della «Cittadella della Gastronomia» (padiglione 7 Zona H) con il
meglio della ristorazione trevigiana – afferma Domenico Camerotto Presidente del Gruppo – Asparagi, erbette di primavera, salumi e formaggi del nostro territorio saranno i protagonisti dei menu
che nei cinque giorni di fiera si alterneranno al ristorantino «La tavola delle stagioni», curati dagli chef Albertini di Villorba, Calandrine di Cimadolmo, Casa Brusada di Crocetta
del Montello, Celeste di Venegazzù, da Dussin di Piavon di Oderzo, da Marian di Treviso, Al Migò di Treviso, Parco Da Domenico di Spresiano, Parco Gambrinus di San Polo di Piave, la
Pasina di Dosson, Ai Sette Nani di Negrisia di Ponte di Piave e al Ronchetto di Salgareda, Al Sile di Casier, Hotel Terme di Vittorio Veneto, Teatro dei Sapori di Castelfranco Veneto, Al
Toulà di Treviso, Villa Razzolini Loredan ad Asolo e Villa Revedin di Gorgo al Monticano».

Un’occasione unica per trovare riunito e degustare il meglio della cucina Made in Treviso. Un modo «gustoso» per conoscere un territorio e le sue eccellenze attraverso una tradizione,
quella enogastronomica, in grado di raccontare storie, contaminazioni, ricerche, evoluzioni!

Tutto questo grazie al supporto della Provincia di Treviso, alla CCIAA di Treviso, all’Unascom-ConfCommercio ed al Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso, che da sempre credono e
investono nell’enogastronomia di qualità.

«Sono orgoglioso – continua Domenico Camerotto – di rappresentare un gruppo così coeso e lungimirante che crede nella valorizzazione della propria cultura enogastronomica, ma che
comprende anche l’importanza di aprirsi all’internazionalizzazione, accogliendo al proprio interno quei ristoranti trevigiani che da anni promuovono la nostra cucina all’estero. E mi riferisco a
ristoranti quali der Katzelmacher di Monaco di Baviera (già membro delle rassegne CocoFungo e CocoRadicchio), a Stefano’s di Melbourne e al Tiramesù di Miami che ogni giorno
s’impegnano per far conoscere un intero territorio attraverso le sue tipicità».

Tortino di bruscandoli speziato e vellutata al gorgonzola
Calice colorato di primavera
Tonino croccante al tartufo con composta di asparagi
Saor di coniglio e asparagi su insalata di erbette e fiori primaverili
Vellutata di asparagi e sciopet con ragu di crostacei
Filetto di maiale in camicia di pancetta su letto di asparagi
Suprema di faraona farcita con asparagi
Tagliata chianina al Radicchio Rosso di Treviso e rosoline del Piave
Cassata Trevigiana
Terra trevigiana verde semifreddo di Casatella Trevigiana
Asparago bianco ed elisir

Sono solo alcune struzzicanti anteprime che vi aspettano al Vinitaly, abbinate ai vini delle quattro DOC trevigiane, rappresentate dalle cantine: Az. Agr. Andreola Orsola; Az. Agr. Bellussi
Agostino e Lamberto; Az.Agr. Cecchetto Giorgio, Az.Agr. ceschin Giulio Tenuta La Selva, Az. Agr. Maccari Graziano, Az. Agr. Tenuta Olivi e ca’ Barberina, Az. Agr. Tuffoli Vincenzo, Consorzio
Torchiato di Fregona; Girardi Spumanti e Le Bertole; 47 Anno Domini; Scuola Enologica di Conegliano; Serafini & Vidotto; Tenute Aleandri e Ca’ Vittoria, Valdo Spumanti; Villa Castalda; con
l’immancabile Distilleria Bonaventura Maschio e l’Elisir Gambrinus.

Leggi Anche
Scrivi un commento