Il Giudice di Milano Oscar Magi boccia l'aggravante della clandestinità

Arrivano le prime critiche della magistratura al reato di clandestinità inserito nel pacchetto sicurezza dal governo, secondo il giudice di Milano Oscar Magi l’aggravante della
clandestinità è irragionevole ed è frutto di una politica emergenziale.

Il giudizio è stato espresso durante un processo in cui lo stesso giudice ha però respinto l’eccezione di costituzionalità presentata dal difensore di un cittadino cileno
irregolare processato per danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Sulla condanna dell’imputato, che ha patteggiato sei mesi di reclusione, non ha però influito la nuova norma
visto che il reato era già aggravato.

Leggi Anche
Scrivi un commento