Il Codacons: «a fine 2008 pericolo aumento del numero di famiglie in difficoltà»

In base ai dati Istat sulla distribuzione del reddito e sulle condizioni di vita in Italia per gli anni 2005-2006, il 14,6% delle famiglie italiane dichiara di arrivare con molta
difficoltà alla fine del mese.

Un dato preoccupante – afferma il Codacons – che sicuramente si è aggravato nel corso del 2007, anno nel quale si sono registrati rincari e stangate record che hanno impoverito
ulteriormente le famiglie italiane, e che rischia di crescere ancora nel 2008 se non si fermerà l’escalation dei prezzi e delle tariffe, e la corsa dei carburanti e dei mutui.

«Le famiglie che riscontrano difficoltà nell’arrivare alla fine del mese, potrebbero raggiungere quota 20-25% a fine 2008, se non saranno presi seri provvedimenti per salvaguardare
il potere d’acquisto dei cittadini – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – L’unica soluzione possibile dare un sostegno concreto ai i bilanci familiari è un taglio drastico dei
prezzi e delle tariffe di almeno il 10%, poiché proprio i continui rincari dei prezzi e delle tariffe hanno determinato un inesorabile e progressivo impoverimento dei cittadini».

Leggi Anche
Scrivi un commento