Il clima delle Alpi ti premia – concorso CIPRA

Premi per un ammontare complessivo di 100mila Euro attendono i migliori interventi volti ad affrontare in modo sostenibile le conseguenze dei cambiamenti climatici nello spazio alpino!.

La CIPRA, Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi, ha appena lanciato questo concorso nell’ambito del progetto «cc.alps».

«cc.alps», con premi da 20.000 a 10.000 Euro, si propone di promuovere e far conoscere a livello alpino interventi di protezione del clima e di adattamento alle conseguenze dei
cambiamenti climatici. Questi interventi devono conciliare interessi ecologici, sociali ed economici.
Wolfgang Pfefferkorn, responsabile di cc.alps, dichiara: «Sono richiesti progetti, iniziative o attività di natura tecnica (ad esempio per la protezione dalle inondazioni) o
strategica (ad esempio un piano turistico orientato al clima). Ma verranno prese in considerazione anche misure di tipo legislativo, finanziario o formativo».

Per la CIPRA è particolarmente importante la mitigazione dei cambiamenti climatici: «Le misure di mitigazione e di protezione del clima non vengono sostenute con sufficiente
coraggio, soprattutto da parte delle istituzioni pubbliche. Come organizzazione non governativa, la CIPRA ritiene suo compito cercare di premere nella direzione opposta. Per questo assegneremo
più premi agli interventi di mitigazione che non a quelli di adattamento», afferma Andreas Götz, direttore della CIPRA.

La CIPRA si attende di ricevere contributi da molti settori, tra cui agricoltura e selvicoltura, protezione della natura, energia, trasporti e turismo.
Il termine per la presentazione è il 31 luglio 2008.
I contributi presentati saranno liberamente consultabili su Internet a partire dal 7 agosto.

Informazioni dettagliate e il modulo di partecipazione sono disponibili sul sito www.cipra.org/cc.alps

Il concorso rientra nelle attività del progetto «cc.alps – Cambiamento climatico: pensare al di là del proprio naso!», curato dalla CIPRA e finanziato dalla fondazione
svizzera MAVA per la natura.

Leggi Anche
Scrivi un commento